'I cinquecento anni dall’assedio di Corinaldo, l’aiuto umanitario e militare di Roccacontrada', se n'è parlato a Arcevia

25/02/2017 - I cinquecento anni dall’assedio di Corinaldo, l’aiuto umanitario e militare di Roccacontrada. Questo è stato il titolo del convegno tenutosi domenica 19 febbraio ad Arcevia, in cui si è parlato dei legami storici che uniscono la comunità corinaldese con quella arceviese. Relatori della serata sono stati lo storico Eros Gregorini ed il prof. Fabio Ciceroni.

In occasione dell'evento “Andando a polenta”, l'Accademia di Roccacontrada ha voluto celebrare il V centenario della vittoria all'assedio del 1517 portato avanti dallo spodestato duca di Urbino, Francesco Maria della Rovere, contro la città di Corinaldo. Durante il periodo bellico, infatti, fu fondamentale per i corinaldesi il sostegno e la collaborazione degli abitanti di Roccacontrada (oggi Arcevia), i quali offrirono ospitalità e rifugio a donne, bambini ed anziani e rifornirono l'esercito corinaldese di ben 200 corsi. I nessi tra le due realtà, però, non possono essere riferiti solamente a questo fatto storico. Per l'appunto nel convegno si è parlato anche del dipinto del S. Rocco conservato all'interno della civica raccoltà d'arte “C. Ridolfi” di Corinaldo realizzato dal pittore arceviese Ercole Ramazzani nel XVI secolo per una chiesa ormai non più esistente, nonché delle devozioni del tempo; quindi l'arte, così come l'architettura, nel tempo hanno rappresentato un punto di contatto importante tra Corinaldo e Arcevia.

Nella seconda parte del convegno si è trattato, invece, degli ultimi anni del ducato di Urbino, tramontato nel 1631, e della figura emblematica di Livia della Rovere, sua ultima duchessa. Questa donna, poco conosciuta, trascorse gli ultimi anni della sua vita a Castelleone di Suasa, intrattenendo contatti ed amicizie con la nobiltà corinaldese e frequentando molto spesso Roccacontrada, luogo in cui amava rilassarsi. Numerose altre sono state le riflessioni scaturite all'interno del convegno, occasione di confronto con il pubblico presente.

Il convegno di Arcevia ha dato il via alla serie di appuntamenti a carattere per lo più culturale, organizzati dall'associazione Pozzo della Polenta e dal Comune di Corinaldo, per festeggiare il V centenario dell'assedio; a breve inoltre verrà pubblicato un volantino con il programma delle celebrazioni durante l'intero anno.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2017 alle 15:17 sul giornale del 27 febbraio 2017 - 623 letture

In questo articolo si parla di che fine ha fatto mi marido, compagnia teatrale la rama, Andrea Palma, Gianluigi D'Amone, gestione patrimoniale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGPl





logoEV