Case popolari: "Io straniero, ecco perchè ho diritto ad una abitazione agevolata"

24/02/2017 - Ci sono famiglie che hanno la casa popolare ma non vivono nemmeno in italia. Poi ci sono casi come il mio con tre figli, moglie e suocero in una casa di 36 metri. Sono disoccupato da più di un anno, mia moglie disoccupata e ho fatto domanda per la casa popolare.

Nella graduatoria provisoria ero 35 posizione, in quella definitiva sono invece quarantessimo. Non è un questione di italiani o stranieri, è solo questione di applicare la legge, è esseri giusti con tutti. È anche io ho ricevuto tante lamente per come viene trattata la gente dagli impiegati degli uffici dei servizi sociali. Non è giusto che chi sta bene economicamente prende la casa popolare e i poveri no.

Ci sono molti in graduatoria agli ultimi posti e sono quelli che hanno piu bisogno. Chi non vive a Senigallia non è giusto che prende la casa popolare, magari risulta all'ufficio anagrafe che hanno qui la residenza e invece è solo residenza fittizia. Io vivo a Senigallia da 13 anni e considero Senigallia come la mia casa. Non mi sento straniero ma italiano. Non tutti i senigalliesi sono come i leghisti che ci trattano male e non perdono occasione per insultarci.

 


da Alam Mohammmad Shafiual
Consigliere Straniero Aggiunto




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2017 alle 11:30 sul giornale del 25 febbraio 2017 - 3737 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, Consigliere straniero Aggiunto, Alam Mohammmad Shafiual

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGM8


"Non tutti i senigalliesi sono come i leghisti che ci trattano male e non perdono occasione per insultarci".

L'idiozia umana non ha limti. I Leghisti ti trattano male? Invece chi non ti da la casa ti tratta bene! ahahahaha R I D I C O L O!!!

Fai i nomi e i cognomi di quelli che hanno la casa popolare ma residenza fittizia in Italia come dichiari.




logoEV