Serra de' Conti: Bendelari, "L'Erap e i propri assegnatari"

22/02/2017 - In virtù della Dichiarazione ISEE 2016,relativa ai redditi 2014,l'ERAP(Ente Regionale Abitazione Pubblica)applica un canone di locazione mensile per il 2017 che in alcuni casi è"da mannaia del boia".

Ogni anno sotto questa mannaia qualche assegnatario ne rimane vittima.Un esempio per rendere chiare le affermazioni sopra evidenziate.Su di un valore ISEE di poco superiore ai 18MILA euro annui,un capofamiglia con TRE persome a carico perchè minori o prive di reddito,ha pagato lo scorso anno,un canone di locazione mensile di EURO SESSANTANOVE.

Lo stesso capofamiglia con un valore ISEE di poco inferiore ai 17 MILA EURO,non avendo famigliari a carico si è visto applicare per l'anno in corso,un canone mensile di EURO CENTOSSESSANTANOVE. Parlando con l'impiegato dell'ERAP al quale ho rivolto questa domanda: Riesce ad immaginarsi lei la reazione di un inquilino che l'anno prima pagava al proprietario un affitto di 69 euro mensili e che l'anno dopo, lo stesso proprietario le ingiungesse di pagare un canone di affitto mensile di 169 euro? Mi sono sentito dare questa "risposta":Purtroppo,caro Signore, i numeri sono numeri.Voi che non eravate all'incontro con il gentile e solerte impiegato, la giutifichereste una risposta simile? A chi si deve rivolgere un cittadino quando rimane vittima di queste ingiustizie? Gradirei una risposta.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2017 alle 15:24 sul giornale del 23 febbraio 2017 - 613 letture

In questo articolo si parla di politica, serra de conti, Giorgio Bendelari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGHY





logoEV