Lega Nord: "Preoccupazione per l'aumento di attri violenti in città"

lega nord senigallia 19/02/2017 - Ma che sta succedendo ultimamente nella nostra città, cari senigalliesi ve lo state chiedendo? La Lega Nord locale è molto preoccupata per il grave e sempre più frequente innalzamento di atti violenti perpetrati da extracomunitari contro i nostri concittadini, sia con violenze fisiche gravi, o danni di beni.

Avevamo già denunciato a questa sorda amministrazione con precedenti comunicati stampa che la questione sicurezza nella nostra città iniziava a prendere una china pericolosa, e se non si interveniva preventivamente in maniera seria dando il giusto peso, la situazione sarebbe per forza degenerata.

Con gli ultimi preoccupanti avvenimenti di violenza , oggi dobbiamo dire che c’è in città uno stato di paura e tensione che i cittadini avvertono per la loro incolumità. Senigallia è diventata, grazie alla complicità del Sindaco e della inamovibilità della sua giunta, un terreno di battaglia fisica di opposte fazioni di extracomunitari per la spartizione delle zone centrali da parte di bande propriamente organizzate. Non c’è parcheggio, non c’è suolo pubblico dove gruppi ben organizzati di migranti hanno il loro dominio, o per estorcere danaro nei parcheggi, o vendere le loro mercanzie, e se qualcuno invade il proprio territorio non si lesina violenza.

Mangialardi non è preoccupato, per questi atti di guerriglia urbana, anzi ci rimprovera a noi della Lega di essere i soliti fascisti, xenofobi e mettiamoci pure razzisti e populisti, ma dall’alto delle sue dichiarazioni deliranti si rifiuta o fa finta di vedere che la sicurezza dei e per suoi cittadini sta diventando preoccupante. Certo a Mangialardi e ai suoi amici che lo sostengono, l’extracomunitario è una fonte e serbatoio di voti grazie alle varie associazioni “caritatevoli” presenti nel territorio. Il binomio voti-denaro oramai è chiaro a tutti, e non siamo solo noi della Lega a denunciarlo con le nostre iniziative, ma è evidente anche da una buona fetta dei nostri cittadini.

Ora anche le categorie economiche della città, CNA con il suo presidente sig. Mugianesi e il sig. Cicconi Massi segretario di Confartigianato si sono accorti (era ora) che la situazione è diventata insostenibile, e chiedono al Sindaco un incontro per discutere sulla questione sicurezza. Vivaddio, è grazie ai loro iscritti già vessati da tasse (TARI), viabilità cittadina caotica causa Ponte II Giugno chiuso senza che l’Amministrazione si adoperi velocemente per un monitoraggio e conseguente manutenzione dello stesso, o parcheggi diventati come oasi nel deserto, stanno finalmente denunciando.

Ecco sig. Sindaco come ha ridotto la “sua” città, un ammasso di extracomunitari veri padroni delle vie e delle piazze, provvedimenti immediati non ne vuole prendere sulla questione sicurezza quando sa benissimo che gli strumenti in suo possesso oggi sono addirittura aumentati, ma che per questioni sue e dei suoi amici non li prende per non perdere potere. Sig. Sindaco, il suo comportamento e le sue dichiarazioni, che secondo Lei è convinto che le diano un immagine di persona forte e invincibile verso le opposizioni, Lega Nord in particolare, sono di una stoltezza disarmante, da vero “dittatorello”, dove in cuor suo e con una punta di sarcasmo Lei si paragona al Marchese del Grillo….io so io e voi non siete….!!!

Sig Sindaco possiamo dargli un consiglio, adoperi il suo coraggio e il suo particolare sarcasmo, scenda dal palazzo e vada in mezzo alla gente tra le piazze e la vie del centro, siamo sicuri che troverà commercianti e semplici cittadini arrabbiati per come si comporta Lei e la sua maggioranza , toccherà con mano e sentirà l’urlo dei suoi cittadini per la diversità di trattamento che riserva loro e agli extracomunitari, le paure e i disagii che la sua Amministrazione sta deliberatamente causando danno alla città.





Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2017 alle 21:31 sul giornale del 20 febbraio 2017 - 572 letture

In questo articolo si parla di senigallia, lega nord, Lega Nord Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGAR


Severino Di Giovanni

19 febbraio, 21:50
Dal tenore delirante del comunicato presumo che la penna sia quella di Liverani o di qualche altro "umarello" che passa la sua giornata a bofonchiare perché non ha bisogno di lavorare. Ma dove vedete tutto questo disagio? Per fortuna ancora il senigalliese medio è troppo "scojonato" per eccitarsi per i vostri deliri securitari...cmq avete visto un brutto film.