In macchina con mezzo chilo di hashish, arresta coppia di fidanzatini in trasferta

19/02/2017 - All’alba di domenica 19 febbraio è scattata un’operazione dei Carabinieri del Reparto Operativo e della Compagnia di Macerata, nell’ambito dell’attività di contrasto al sempre più diffuso fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, disposta dal Comando Provinciale maceratese.

In particolare, sono stati tratti in arresto due giovani italiani domiciliati in Lombardia, che frequentavano con una certa assiduità la provincia di Macerata e quella di Ancona: si tratta di un 26enne con diversi precedenti per stupefacenti, nullafacente, e la fidanzata 24enne, commessa. I militari, al termine di una prolungata attività di osservazione e pedinamento, hanno raggiunto la periferia di Senigallia.

Qui hanno bloccato la macchina con a bordo i due che si erano portati nei pressi della loro residenza estiva (un appartamento di proprietà dei genitori di lei), e hanno rinvanuto, abilmente nascosti in un vano appositamente ricavato sotto il cruscotto lato passeggero, tre panetti incellofanati -del peso complessivo di 525 grammi di marijuana e modici quantitativi di cocaina (due dosi addosso al giovane e una trovata nella borsa della ragazza). Tutta la droga è stata sottoposta a sequestro.

I Carabinieri hanno proceduto, quindi, ad arrestare i due per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti in concorso: il giovane è stato condotto presso la casa circondariale di Ancona, mentre la fidanzata è stata sottoposta agli arresti domiciliari presso la residenza estiva a Senigallia, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.







Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2017 alle 22:01 sul giornale del 20 febbraio 2017 - 3171 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGA4





logoEV