Parcheggiatori abusivi: Mangialardi, "Tante lamentele, ma nessuna denuncia formale"

parcheggiatori abusivi 16/02/2017 - Il tema della sicurezza e dei parcheggiatori abusivi continua a far discutere. Si moltiplicano le lamentele da parte di cittadini per la presenza di persone, non autorizzate, che chiedono soldi nei parcheggi gratuiti della città.

Un cittadino lamenta: “Tali individui, si manifestano con atteggiamenti insistenti e intimidatori, talvolta aggressivi, e per non rischiare conseguenze alla mia famiglia ed automobile mi sono trovato costretto ad andarmene dirottando la mia passeggiata domenicale in altri luoghi più tranquilli”, sottolineando poi come questa situazione possa a lungo andare diventare dannosa per la città: “Questo è un danno per la città di Senigallia e per le attività del centro storico che vi operano.” Il cittadino chiede se e come si stia muovendo l'Amministrazione per contrastare il fenomeno.

Dal canto suo il sindaco Mangialardi sottolinea come a fronte di numerose lamentele sulla questione non ci siano state denunce formali “da parte di cittadini o turisti pervenute negli ultimi anni a nessuno degli organi di polizia della nostra città, fatto che lascia pensare che la presenza di extracomunitari nei nostri parcheggi possa rappresentare una noia per qualcuno, ma facilmente superabile da un gentile diniego alle loro richieste”.

E tranquillizza aggiungendo che “il Decreto Legge sulla sicurezza urbana approvato recentemente dal governo conferisce importanti poteri ai Sindaci nonché strumenti più adatti per difendere ancor meglio legalità e sicurezza urbana, sempre ovviamente nel rispetto delle competenze, delle intese sottoscritte coi prefetti e con la costante collaborazione con le forze dell'ordine per  continuare la prevenzione nei confronti della criminalità, la tutela del decoro e della quiete.”





Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2017 alle 10:39 sul giornale del 17 febbraio 2017 - 2450 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, vivere senigallia, redazione, Parcheggiatori abusivi, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGu9


luigi alberto weiss

17 febbraio, 10:49
Allora cominci a servirsi di quel decreto per combattere i parcheggiatori abusivi e la smetta di arrampicarsi sugli specchi della mancanza di segnalazioni alle forse di polizia. Non bastano le lamentele su organi d'informazione come Vivere Senigallia? E poi perchè non incarica la sua Polizia municipale di attuare un'azione di prevenzione, controllo e repressione del fenomeno o come al solito interessano solo i divieti di sosta?
A proposito: novità sugli "imbrattatori" di piazza Roma? Avete multato o denunciato qualcuno? Oppure le telecamere di sorveglianza quel giorno non funzionavano?

Dunque il sindaco, a conoscenza di comportamente, quanto meno, fastidiosi, sostiene di non dover far nulla perchè non vi siano delle denunce (molestie? insulti? aggressione?)?

Il sindaco, se fosse realmente il sindaco dei residenti, emetterrebbe un'ordinanza in cui, nei parcheggi pubblici "è fatto divieto chiedere soldi".

Queste ordinanze sono nel pieno diritto e facoltà del sindaco, in particolare per difendere anziani, ragazze, donne e altri soggetti che potrebbero essere fisicamente intimidibili.

Ci sono voluti anni, ma finalmente anche la sinistra chic si è accorta che , forse, il comportamente fastidioso di alcuni stranieri non è esattamente gradito dai cittadini.

Detto questo, il metodo ponzio pilato del sindaco si commenta da se. Com'è noto, egli è abilissimo a scansare le responsabilità quanto ad attribuirsi meriti.