Tutto pronto per il Giocagin 2017: appuntamento domenica 19 febbraio

15/02/2017 - Toccherà a Senigallia, insieme a Mestre, l’onore di aprire il fitto calendario di appuntamenti previsto per il Giocagin, la manifestazione nazionale Uisp che coinvolge accanto alla ginnastica tante altre discipline classiche e moderne.

Appuntamento al Palazzetto dello Sport di Senigallia domenica 19 febbraio a partire dalle 15.30 dove ben 11 associazioni ed oltre 250 atleti saranno protagonisti di una bella festa di sport e di divertimento che è anche la festa dello stile di vita attivo, con tante attività diverse per tutte le età per migliorare la qualità della vita e del proprio corpo. A Senigallia il pubblico potrà apprezzare ben 25 esibizioni offerte, oltre che dalle atlete della Ginnastica Ritmica del Comitato Uisp di Senigallia, dalle associazioni Polisportiva Senigallia, Centro Fitness Boomerang, Danza In Scena, Dance Movement, Palestra Fit X Fun, For Dancers Only, Passion Two, Con To', Passion Dance e Stile Balneare.

Una eccezionale carrellata di discipline legate alla danza e al fitness: dalla ritmica all’hip-hop, dalla danza moderna a quella classica e contemporanea, dalla zumba alla break dance, dalla salsa al rock and roll e ai balli caraibici, ce ne sarà davvero per tutti i gusti. “Una vera e propria festa per tutti – ha dichiarato il Presidente del Comitato Uisp di Senigallia, Giorgio Gregorini – e un evento che il Comune di Senigallia ha voluto patrocinare proprio perché rappresenta una straordinaria occasione di visibilità per tante associazioni del territorio e anche per i loro protagonisti: bambini, atleti, ma anche adulti che amano fare attività fisica per restare in forma divertendosi. Non scordiamoci poi il valore aggiunto di questa manifestazione, che è la raccolta fondi di solidarietà per i bambini rifugiati siriani in Libano”.

La raccolta fondi è sempre stata infatti uno degli elementi portanti di Giocagin. La raccolta 2016 ha permesso la costruzione di un campo di calcio a 5 che permetterà ai bambini rifugiati siriani in Libano di poter giocare come tutti i loro coetanei, ma il problema dei rifugiati è tuttora al centro dell’attenzione di tutta la società civile. Quest’anno Uisp ha scelto di lavorare al fianco di Terre Des Hommes per l’acquisto e l’equipaggiamento di un ludobus, che servirà a portare il gioco e lo sport nelle zone più disagiate, e in particolare nella regione di Macharia al Qaa.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2017 alle 16:43 sul giornale del 16 febbraio 2017 - 972 letture

In questo articolo si parla di uisp, sport

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGt1