Pattinaggio: nuovo titolo italiano indoor per Linda Rossi

14/02/2017 - Esattamente un anno fa a Pesaro nel corso dell'edizione 2016 del Campionato Italiano Indoor, i risultati di Linda Rossi non erano stati ottimali. In quei giorni la preparazione atletica della campionessa senigalliese era molto indietro rispetto a quella delle sue dirette avversarie a causa di un lungo periodo di fermo e qualcuno già avanzava, frettolosamente, dubbi sulla possibilità di ripresa dell’atleta.

Il tempo offre però opportunità per chi le sa cogliere ed è così che, proprio grazie alla particolare difficoltà di quel momento, si presentano ben presto nuovi incontri per Linda. Il primo immediatamente successivo all’evento di Pesaro è stato con il fisioterapista senigalliese della Nazionale Italiana di pattinaggio di velocità Gabriele Zazzarini che, da subito, mette in campo la sua professionalità per una prima ed efficace risoluzione della problematica invalidante.

Poi l'incontro quasi fortuito con il pesarese Michele Ravagli, preparatore professionista di atleti di alto livello, che con grande competenza e dedizione – in staff con il medico pesarese Dott. Guido Porcellini e la fisioterapista Virna Verzolini – ha voluto cogliere la sfida affiancando la giovane atleta nel suo percorso di recupero. È nel presente però, ma con queste premesse, che Linda Rossi durante il weekend appena trascorso diventa protagonista del suo ennesimo capolavoro sportivo.

A Pesaro, esattamente un anno dopo la diciannovenne si aggiudica il suo 45° Titolo Italiano nella specialità dei 3 giri sprint del Campionato Italiano Indoor 2017 svoltosi ancora una volta nell’impareggiabile scenario dell’AdriaticArena. Una vittoria che, tra l’altro, continua a tracciare la via di una superlativa stagione agonistica anche nel pattinaggio di velocità su ghiaccio, un inedito per Linda Rossi, che negli ultimi 4 mesi è entrata alla corte del campionissimo Roberto Sighel, conquistando il suo primo Titolo Italiano junior nella specialità Mass Start, la sua prima convocazione con la Nazionale Italiana valsa un bronzo in Coppa del Mondo ed infine, una settimana fa la vittoria nella gara dei 3000mt al Campionato Italiano All Round di categoria.

Dopo quest’ultima importante vittoria Linda Rossi ha voluto raccontare la sua emozione e ringraziare il suo staff, lo sponsor F.lli Franchini di Rimini e tutti coloro che da anni la seguono con affetto, a suo modo, come tutti i ragazzi della sua età, postando una dedica nei social Facebook e Instagram, frase tratta dal recentissimo successo sanremese di Fiorella Mannoia: “A chi ha perso tutto e riparte da zero, perché niente finisce quando vivi davvero”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2017 alle 10:12 sul giornale del 15 febbraio 2017 - 542 letture

In questo articolo si parla di sport, linda rossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGqb