Tentato furto al supermercato: denunciata una 45enne senigalliese

11/02/2017 - Nonostante i dati statistici positivi, relativi al calo complessivo dei reati predatori commessi nel territorio durante l’anno 2016, gli agenti del Commissariato di Senigallia proseguono costantemente le attività di controllo volte al contrasto dei reati predatori e, più in generale, alla tutela della sicurezza pubblica.

Nel corso dei controlli, estesi anche alle zone frequentate dai giovani (parchi o piazze della città) dove talvolta vengono segnalati episodi di spaccio di stupefacenti, il personale del Commissariato di P.S. di Senigallia, con l’ausilio del personale del reparto Prevenzione Crimine di Perugia, dotato di mezzi con il cosiddetto ‘Sistema Mercurio’, che consente di registrare tutte le targhe delle auto in transito per effettuare le necessarie verifiche ed, eventualmente, in caso risulti rubata o sottoposta a sequestro, fermare subito il mezzo per gli ulteriori ed approfonditi accertamenti, ha effettuato posti di controllo sia sulla Statale Adriatica che nelle zone interne della città e sottoposto a controllo oltre 135 persone, tra cui alcuni pregiudicati rintracciati sul territorio senigalliese.

Al termine del servizio, effettuato su disposizione del Questore di Ancona, che ha visto impegnati 10 equipaggi della Polizia, tra cui personale in borghese, gli agenti hanno deferito un 35enne di origine nigeriana, da tempo in Italia, per aver fornito false generalità ed hanno denunciato una 45enne senigalliese per il reato di tentato furto.

Infatti il 35enne E.K., sottoposto a controllo all’interno di un autobus locale dove gli uomini della Polizia sono stati chiamati ad intervenire in quanto l’uomo infastidiva i passeggeri, inizialmente si è rifiutato di fornire le proprie generalità. Poi le ha fornite.

Tuttavia, tenuto conto del suo comportamento, i poliziotti hanno deciso di approfondire le verifiche in Commissariato, dove i successivi accertamenti hanno permesso di scoprire che le generalità dichiarate non corrispondevano a quelle reali. Pertanto gli agenti hanno deferito il 35enne per le false generalità fornite.

La 45enne senigalliese M.E, con precedenti per furto, invece, è stata segnalata dal personale del supermercato di via Abbagnano come probabile autrice di un furto. Gli agenti, giunti sul posto, hanno rintracciato la donna appena superate le casse ed hanno provveduto ad effettuare i controlli del caso. All’interno della borsa, i poliziotti hanno trovato diversi oggetti (materiale elettronico e per la cura del corpo) che non erano stati pagati. Condotta in Commissariato, è stata quindi denunciata per il reato di tentato furto.







Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2017 alle 12:57 sul giornale del 13 febbraio 2017 - 5281 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, senigallia, Sudani Alice Scarpini, tentato furto, controlli sul territorio, false generalità, commissariato di senigallia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGlb


Roberto Montagna

13 febbraio, 20:30
Si definiscono FURTI, non "reati predatori", questo fa parte della neolingua. E' la stessa cosa per la parola "migranti" anziché immigrati. Le specie di volatili migrano, non le persone.