Il Carnevale arriva in piazza Garibaldi: carri e maschere il 28 febbraio

carnevale 2017 12/02/2017 - Il Carnevale sbarca per la prima volta nella restaurata piazza Garibaldi. L'Amministrazione Comunale ha scelto l'appuntamento più festoso di fine inverno per animare la "nuova" location cittadina.

L'appuntamento è fissato per martedì 28 febbraio. Il programma prevede come sempre la sfilata dei carri allegorici, a partire dalle 14, che stavolta si ritroveranno proprio in piazza Garibaldi, sfileranno lungo i portici Ercolani e faranno ritorno in piazza dove proseguirà fino al tardo pomeriggio la festa per grandi e piccini.

Ad aderire alla 35° edizione del Carnevale cittadino sono state numerose associazioni e gruppi: Borgo Bicchia, Borgo Passera, Brugnetto, la Caritas, la Casa della Gioventù, l'Avis Chiaravalle, Casine di Ostra, la parrocchia di Montemarciano, Montignano, Ostra, la Parrocchia del Duomo, Pianello di Ostra, Trecastelli, Roncitelli, Sant'Angelo, Scapezzano e Vallone. Parteciperanno anche l'associazione Giovanni Longarini e la Banda Musicale Cittadina.

Come sempre premi per i carri allegorici e i gruppi mascherati e tante caramelle per tutti.







Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2017 alle 10:35 sul giornale del 13 febbraio 2017 - 4986 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, carnevale, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGmj


Bella idea: il posto è grande, più del Foro, e si presta in questo modo a far riprendere la circolazione delle auto essendo "separato" dai tratti stradali principali.
Che ancora, mi pare di capire, soffrono per la chiusura di sicurezza del ponte del Corso.
Mi fa specie che fino a poco fa si diceva che bisognava rispettare al massimo la pavimentazione della nuova piazza, quantomeno da olii e benzine dai furgoni del mercato, al punto da farci mettere qualcosa di protezione: i trattori, ma anche gli spray colorati, le schiume, i coriandoli potevano ugualmente sporcare.
Evidentemente, per fortuna, non è più necessario: ma occhio ai soliti idioti.

Gli ambulanti che il giovedì mattina con i loro furgoni stazionano sulla piazza, non solo hanno pagato una cauzione di 100 euro per eventuali insudiciamenti, non solo sono obbligati a mettere cartoni o teli in plastica sotto il motore dei furgoni, ma, non possono nemmeno transitare sopra gli stemmi papali.
Ricordiamo che, solitamente, i carri di carnevale sono allestiti su vecchi rimorchi e trainati da trattrici agricole.
Come verrà tutelato il fondo così prezioso della così bellissima location?

Con un bel telo di plastica rigido sopra la piazza, credo che possa risolvere la situazione.
Quello che mi lascia perplesso, è il posizionamento con semaforo di quei tomboli a scomparsa. Se al lato sulla piazza, la carreggiata fosse delimitata da una barriera fiorita d altra, lo potrei capire. Come sono ora, avendo ai lati un un ampio spazio per il passaggio dei mezzi, sono inutili.




logoEV