Sanremo: stasera debutto di Nesli sul palco dell'Ariston, con "Do retta a te". Il testo

Nesli e Alice Paba 08/02/2017 - Cresce l'attesa per il debutto questa sera a Sanremo per Nesli, in gara con Alice Paba con la canzone “Do retta a te”.

La seconda serata del Festival vedrà dunque tra protagonisti il repper senigalliese e la giovane vincitrice del talent Rai 'The voice' che si sono incontrati per caso in studio di registrazione e così hanno fatto nascere la loro collaborazione. I due si esibiranno poi giovedì con la cover di “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano.

In gara stasera anche gli altri undici big che non si sono esibiti nel corso della prima serata: Bianca Atzei, Michele Bravi, Chiara, Gigi D'Alessio, Francesco Gabbani, Marco Masini, Raige e Giulia Luzi, Sergio Sylvestre, Paola Turci, Michele Zarrillo, secondo l'ordine alfabetico. Al via nella seconda serata la sfida tra i Giovani con i primi quattro artisti: Marianne Mirage, Francesco Guasti, Braschi, Leonardo Lamacchia. Ogni sera due passeranno il turno.

Super ospiti della serata di Sanremo, Robbie Williams e Giorgia, che si esibirà con il suo ultimo brano “Vanità” tratto dall'album Oronero, ma anche i Biffy Clyro e l'attore Keanu Reeves. Non mancherà il momento di sport con il capitano della Roma Francesco Totti. Protagonista comico anche mercoledì Maurizio Crozza, e l'insolito trio Flavio Insinna, Gabriele Cirilli, Enrico Brignano. 

Do retta a te - Testo

Do retta al tuo cuore, ti lascerò andare
Ma poi non tornare perché fa più male
Do retta al cammino, restarti vicino
O correre lontano andando verso il mio destino.

Do retta al tempo che tutto lava
Che fa sbiadire quanto mi amava
Quanto mi odiava, do retta a questo
Alla prigione che ogni giorno costruisco.
Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere
E ridere perché ho imparato solo adesso a vivere.

Tu se questo è il senso lo sai tu
Quello che cerco non c’è più
Restare uniti oppure persi in questa vita e ricomincia quando è già finita
Tu dicevi non ci penso più Volevi il cielo sempre blu
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu.
Do retta a mio padre che dice di andare e di stare attento alle donne perché ti fanno cambiare.
Do retta al mondo e al solo credo che ci governa come impazziti.
Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere e ridere perché ho imparato solo adesso a vivere.
Tu se questo è il senso lo sai tu
Quello che cerco non c’è più
Restare uniti oppure persi in questa vita e ricomincia quando è già finita
Tu dicevi non ci penso più
Volevi il cielo sempre blu
La notte è lunga un giorno e io non torno mai,
do retta ai guai che mi hai dato tu.
Persa in tutte le strade che portano sempre in un posto
Come le persone si incontrano e vanno all’opposto
Come le persone si incontrano e vanno all’opposto e vanno all’opposto.
Tu dicevi non ci penso più Volevi il cielo sempre blu
La notte è lunga un giorno e io non torno mai,
do retta ai guai che mi hai dato tu

 





Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2017 alle 11:14 sul giornale del 08 febbraio 2017 - 2961 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, sanremo, redazione, spettacoli, festival di sanremo, nesli, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGdm





logoEV