Tennistavolo: riparte il progetto "Casa di Omero”

03/02/2017 - Nei giorni scorsi è stato avviato, per il sesto anno consecutivo, il progetto che la Prof. Paola Crivellini ha ideato per i giovani de La Casa di Omero , ONLUS senigalliese che si interessa di disabilità.

I ragazzi frequentano per sei mesi il Centro Olimpico allenandosi a ping-pong una volta alla settimana. E’ chiaro che non si tratta di fare agonismo, quanto invece di utilizzare le caratteristiche di questo sport per aumentare la capacità di controllo dinamico della gestualità. Coordinarsi per colpire la pallina in movimento, attendere il rimbalzo, inclinare la racchetta sono attività tutt’altro che semplici se non si ha un ottimo controllo del proprio corpo.

La Prof.ssa Crivellini ha saputo costruire nel tempo un progetto interessante ed i risultati, in termini di partecipazione, entusiasmo e miglioramenti reali la premiano. La convenzione tra La Casa di Omero (Presidente Federica Durazzi) ed il Tennistavolo Senigallia è stata siglata nei mesi scorsi e prevede il coinvolgimento dei giovani del Servizio Civile che presso il Centro Olimpico svolgono il lavoro annuale di volontariato.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2017 alle 10:28 sul giornale del 04 febbraio 2017 - 620 letture

In questo articolo si parla di tennistavolo, sport, senigallia, tennistavolo senigallia, ping-pong

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aF5T





logoEV