Corinaldo: a teatro con "The Rocky Horror Picture Show"

02/02/2017 - Al Teatro Comunale C. Goldoni di Corinaldo (per recuperare le due repliche previste ad Halloween 2016 ma annullate causa terremoto) va in scena il mini musical in forma di concerto THE ROCKY HORROR PICTURE SHOW (riduzione teatrale di Vittorio Saccinto – adattamento e regia di Caterina Fratesi per Teatro Time Produzione Spettacoli di Corinaldo): domenica 05 febbraio alle ore 17:00 e in replica alle ore 19:00 – ingresso posto unico € 5,00.

Ecco il cast: FRANCESCO BRUNI (Frank-N-Furter) - JESSICA MANONI (Janet Weiss) - LORENZO PIANELLI (Brad Majors) - ILARIA LO CONTE (Riff Raff) - ARIANNA FRATESI (Magenta) - CATERINA FRATESI (Columbia) - MAURO MORSUCCI (Dr. Everett Scott) - FEDERICO GENGA (Eddie) - MATTEO PIERANDI (Rocky Horror) - MARCO PRINCIPI (Criminologo) - E con i Transilvani: CHIARA FRANCESCHETTI - DOMIZIANA MENCUCCI - ILARIA CINGOLANI - LUCA GIACOMINI Audio di Roberto Cerioni e Giacomo Lanari - Coreografie Originali di Arianna Fratesi - Direzione di Scena di Riccardo Piermattei - Direzione Musicale di Luca Giacomini - Luci di Vittorio Saccinto - Scene di Leonardo Bordi  Ecco la trama: Da uno sfondo nero si manifestano un paio di labbra color rosso fuoco che, sulle note di Science Fiction/Double Feature, introduce la trama del musical.

Tutto ruota intorno al Dr. Frank-N-Furter, un travestito dalla dubbia etica sessuale e creatore di Rocky, l'amante perfetto, ossia un biondissimo beota palestrato, capace di "alleviare la tensione". In seguito, un galante narratore, definito nei titoli iniziali "Il criminologo", conduce il pubblico «a fare uno strano viaggio». Illustra la vicenda raccontando di una coppia casta di fidanzati, Jenet Weiss e Brad Majors che finiscono nelle grinfie fameliche del dottore, il quale è circondato da eccentrici personaggi: Rif Raff maggiordomo dal colorito cadaverico e da una pronunciata gobba, Magenta conturbante domestica, dalla riccia e folta chioma rossa, Columbia groupie ed ex amante del dottore, e bizzarri invitati giunti appositamente per il "Convegno Annuale Transilvano". Il film è divenuto un cult nel suo genere. In esso, tante sono le tematiche che hanno scandalizzato l'opinione pubblica, ma al tempo stesso, hanno attirato un pubblico di curiosi: sesso, violenza, sopraffazione, voyerismo, ambiguità, danza, musica rock e visioni oniriche.

Tutto si racchiude in un'opera dark, proiettata in un teatro dell'assurdo. Il messaggio che emerge è chiaro, dalla messa in scena dei personaggi fino ai testi della colonna sonora. La trasgressione, nel film incarnata dal grandioso Tim Curry, il quale si aggiudica l'etichetta di icona glam, calca la scena su tacchi vertiginosi, indossa (non più di tanto) guêpière, calze a rete nere, paillettes luccicanti e rossetto rosso. Questa pellicola non può rientrare in un unico genere perché contiene elementi che variano dall'horror alla commedia, dal documentario al b-movie, dal cabaret alla fantascienza. Inoltre, ci sono continui riferimenti cinematografici: l'antenna della RKO, che sovrasta il globo terrestre, è la celebre casa di produzione e distribuzione cinematografica statunitense, il castello ricorda quello di Dracula e Frankestein, i vari balli riportano alla mente le scene di Cabaret di Bob Fosse, sia per i lustrini, trucco e parrucco, che per la tematica erotica, infine, la creazione di Rocky rievoca Frankestein Junior.


da Teatro Time
Produzione Spettacoli di Corinaldo






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2017 alle 10:01 sul giornale del 03 febbraio 2017 - 864 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, corinaldo, spettacoli, Teatro Time

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aF3A