Musinf: aperte le iscrizioni gratuite al corso di fotogiornalismo 2017

01/02/2017 - C’è tempo fino al 20 febbraio per iscriversi al corso di fotogiornalismo, coordinato dal fotoreporter Giorgio Pegoli, fondatore del Premio Senigallia - Io Fotoreporter. Il corso si tiene presso Il Musinf di Senigallia.

"Poiché Senigallia è la Città della fotografia" dice Giorgio Pegoli "io ho voluto proporre ai giovani residenti nelle Marche quello che io da giovane avevo cercato, ma, purtroppo, non avevo trovato, cioè un'occasione didattica per essere aiutato a entrare davvero nel mondo della fotografia, di conoscerne da vicino gli autori, la storia e le tecniche anche attraverso incontri, workshop, laboratori di alto livello professionale. Con ciò consentendo ai giovani che davvero hanno voglia e passione, anche risultati tangibili. Tutti infatti sanno che negli scorsi anni al corso di fotogiornalismo si sono formati giovani fotografi, che hanno poi ottenuto affermazioni notevoli". Anche quest'anno Comune di Senigallia e Fondazione Città di Senigallia forniscono la possibilità di accedere gratuitamente al corso, che è a numero chiuso. Trattandosi di un corso base non sono richieste pregresse esperienze in campo fotografico.

Le lezioni inizieranno con un incontro con il fotografo e regista Lorenzo Cicconi Massi. Modello didattico del corso: si tratta di un fortunato modello didattico di corso base di fotografia, che è stato molto lodato e molto imitato. “So per esperienza che fotografi non si nasce, ma si diventa con lo studio e l’applicazione” aggiunge Giorgio Pegoli. Il modello che Pegoli ha realizzato è quello dell’incontro settimanale di giovani fotografi con fotografi affermati, rifacendosi a Giuseppe Cavalli. ”Senigallia si può permettere la gratuità di questo corso” spiega ancora Pegoli “perché fotografi anche famosissimi, come è stato recentemente per Maria Mulas, vengono a Senigallia per il piacere di sottolineare il loro apprezzamento per le raccolte e per l’ambiente didattico e culturale senigalliese”.

Dunque anche per il 2017 l’iscrizione al corso di fotogiornalismo è gratuita. E’ anche a numero chiuso, con posti limitati a 25 iscritti, per favorire la massima interazione tra docenti e allievi. Modalità di iscrizione: per le iscrizioni gli interessati potranno richiedere l’apposita scheda alla segreteria del Musinf (Paolo Catalani, tel. 07160424, in orario di apertura Musinf). Scadenza 20 febbraio 2017. Per l’ammissione l’ordine di precedenza sarà stabilito in base alla data di presentazione della scheda compilata. Quanti hanno conseguito l'attestato di frequenza negli anni scorsi possono accedere di diritto alla frequenza del corso 2017, che per loro varrà come corso di aggiornamento. Gli incontri di apertura del corso, programmati per il marzo 2017, riguarderanno le tecniche della fotografia digitale ed i lineamenti di storia del fotogiornalismo.

Attestato di frequenza: per conseguire l’attestato di frequenza del corso base annuale e del corso di aggiornamento sono richieste la regolare presenza agli incontri didattici del venerdì, agli incontri con gli autori, alle esercitazioni di ripresa e la consegna, a fine corso, di un portfolio delle riprese e stampe eseguite. Portfolio che sarà preparato in collaborazione con il docente di riferimento. Per la collaborazione con grandi istituzioni internazionali, come la Biblioteca Nazionale di Parigi, la Fondazione Leo Matiz di Città del Messico, il Musinf, che è il Museo comunale d’arte moderna e della fotografia di Senigallia, è divenuto progressivamente un autorevole punto di riferimento della fotografia d’arte. A Senigallia nel 2017, anche in collaborazione con la Fondazione Città di Senigallia, presieduta dal dr. Michelangelo Guzzonato, il Musinf intensificherà ulteriormente le attività didattiche in vari settori delle arti visive, dalla fotografia alla video arte, alla formazione e documentazione di video maker, al laboratorio di restauro della fotografia. Docenti: il corso di fotogiornalismo deve il successo della sua formula al fatto che è assistito da docenti e tutor esperti ed al fatto che è articolato su una serie di incontri con fotografi di valore e laboratori pratici. Il programma prevede la ripresa fotografica creativa e documentaria, la ripresa dell’evento d’arte e d’attualità, la stampa fotografica in camera oscura e fine art in camera chiara, la scannerizzazione e l’archiviazione delle immagini.

Metodologia didattica: secondo le esperienze maturate con successo negli anni scorsi il corso base di fotogiornalismo avrà carattere prevalentemente pratico, con incontri e laboratori, assistiti dai docenti, che avranno cadenza settimanale da febbraio a ottobre 2017.Come ormai di tradizione gli incontri didattici si svolgono al Musinf il venerdì sera, ore 21, per consentire la frequenza a chi lavora o ha impegni di studio. Docenti del corso: sono autori di fama e competenza come Giorgio Pegoli, coordinatore, Marco Mandolini (ripresa fotografica), Massimo Marchini (antiche tecniche di stampa e ripresa stenopeica), Alfonso Napolitano, Patrizia Lo Conte (laboratorio di restauro), Walter Ferro (ripresa fotografica), Gioacchino Castellani (camera oscura). I docenti, che coordinano laboratori di ripresa video, pubblicazione Internet sono Alberto Polonara, Anna Mencaroni, Carlo Lovesio, Letizia Palazzesi, Enrico Bartozzi, Francesca Cenciarini, Stefano Bascone.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2017 alle 14:56 sul giornale del 02 febbraio 2017 - 731 letture

In questo articolo si parla di cultura, musinf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aF1J





logoEV