Calcio a 5, Serie D: il derby senigalliese è gialloblu, il Ciarnin torna alla vittoria

28/01/2017 - Il Ciarnin ritrova i 3 punti in una delle partite più attese con la stagione, il sentitissimo derby con il Senigallia Calcio, che in questa stagione ha già affrontato i gialloblu estromettendoli dalla coppa provinciale. Una gara sempre in equilibrio fino al fischio finale, che gli uomini di Valenti riescono con merito a portare a casa.

La prima metà del primo tempo è quasi interamente di marca Ciarnin, la squadra di Manolo Pierfederici sembra soffrire l'aggressività e il pressing dei padroni di casa, i quali si rendono pericolosi soprattutto con Stefano Lucertini, per lui subito un palo e un paio di conclusioni ben neutralizzare dal portiere del Senigallia. I gialloblu sembrano avere la partita in pugno, ma serve un episodio per sbloccare la gara: calcio di punizione a ridosso del limite dell'area, sul pallone va Romanucci che pesca il jolly e con un'imprendibile bomba sotto l'incrocio lontano regala il vantaggio al Ciarnin. Valenti e i suoi legittimano il vantaggio continuando ad attaccare, con gli ospiti si rendono pericolosi in un paio d'occasioni sul termine dei primi 30' prima con una girata di Borri al centro dell'area e poi con un calcio di punizione di Pierfederici, con Bartolucci prontissimo a neutralizzare in entrambe le occasioni.

Nella ripresa il Ciarnin prova a prendere il largo con la seconda rete dello scatenato Romanucci, abile a sfruttare una palla vagante in seguito a un bel lavoro sulla trequarti di Stefano Lucertini (sicuramente tra i migliori in campo) e a beffare Vernelli con un tocco sporco dei suoi. Come spesso è accaduto recentemente però i gialloblu si rilassano e subiscono immediatamente la rete che dimezza il vantaggio, siglata da capitan Bittoni che finalizza una buona azione corale dell'Aesse. L'altalena di emozioni prosegue con la rete di Galli, servito dal solito Lucertini che estrae il coniglio dal cilindro e s'inventa un incredibile assist di suola no-look, seguita a stretto giro di posta dal 3-2 firmato Fuligna.

La partita, già tesa, diventa nervosa e fioccano gli interventi al limite del regolamento da ambo le parti, con l'arbitro restio a usare il pugno duro per placare gli animi. Qualche apprensione per il Ciarnin nel finale, che potrebbe dilagare con Lucertini e Latini ma rischia anche molto su un paio di ripartenze orchestrate dall'ottimo Lika (sempre una spina nel fianco per la retroguardia di casa) e su un paio di piazzati, ma i tentativi ospiti vanno a sbattere su un Bartolucci sempre vigile e reattivo che festeggia in anticipo il suo 30esimo compleanno quando il triplice fischio sancisce la fine delle ostilità in quel di Passo Ripe.

Una vittoria legittima e convincente, con sprazzi di ottimo futsal e una compattezza e una grinta che non sempre si sono viste nelle ultime gare, contro un avversario di assoluto valore che sicuramente lotterà fino alla fine per salire ai piani alti della classifica. Il Ciarnin riaggancia così il treno playoff, salendo al quinto posto in classifica; venerdì prossimo ancora una gara interna, la prima del girone di ritorno, contro una diretta concorrente per la promozione come il Monserra.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2017 alle 18:14 sul giornale del 30 gennaio 2017 - 550 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio a 5, ciarnin di senigallia, A.S.D. Ciarnin

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFTx





logoEV