La Lega Nord a Mangialardi: "Deve denunciare chi ha scaricato il letame in piazza Roma"

23/01/2017 - Leggiamo con sgomento la dichiarazione del Sindaco Mangialardi riguardante i fatti accaduti domenica in Piazza Roma.

Il Sindaco afferma che “la città non ha bisogno di tensioni su questioni che tirano in ballo la vita e la dignità degli esseri umani”, riferendosi ovviamente ai parcheggiatori abusivi, vorremmo chiedere al Sindaco se ogni tanto legge i giornali, se ogni tanto esce dal comune e va in mezzo ai suoi cittadini a sentirne gli umori, noi della Lega Nord lo facciamo e vediamo ogni santo giorno cittadini sempre più esasperati da questa situazione, da questa piaga che è diventata sociale perché voi dell’Amministrazione l’avete fatta diventare cosi. Lega Nord Senigallia ricorda al Sindaco che a giugno 2016 maggioranza e opposizione si erano messe d’accordo per risolvere il problema, se non del tutto, almeno in parte, soprattutto nel parcheggio dell’ospedale, dove, parole sue, dovevano essere tolti subito. Ma niente è stato fatto e si continua a far finta che il problema non esista.

Visto e considerato che Lei dice di credere fortemente nella democrazia, dia seguito a quest’affermazione e denunci non solo sui giornali, ma presso le autorità competenti, chi ha scaricato il letame in Piazza Roma, sporcando il suolo pubblico e spendendo i nostri soldi per far si che si chiamasse l’addetto competente per far ripulire il tutto. Dimostri per una volta, con fatti concreti, di andare contro a questi “bravi ragazzi” del centro sociale Arvultura, invece di coccolarli e foraggiarli, sempre a spese nostre. Lei dice anche che noi siamo “fomentatori di odio” in cerca di “facili consensi” e creiamo “psicosi”, caro Sindaco, stia sereno, non siamo niente di tutto ciò, semplicemente vogliamo una città libera e sicura, vogliamo essere liberi di parcheggiare senza avere paura, vogliamo LEGALITA’ E SICUREZZA e chi si chiude gli occhi, è complice di questo sistema. Ai ragazzi del centro sociale Arvoltura abbiamo poco da dire, si commentano da soli e i cittadini lo stanno ampiamente dimostrando in queste ore sul social network, come bocciano la loro forma di protesta peraltro non autorizzata, perché loro delle regole se ne sbattono, d’altronde pochi di loro hanno la fedina penale pulita per cui non ci meravigliamo più di nulla. Sconcertante è che chi si professa antifascista, usi metodi FASCISTI per non far parlare chi la pensa diversamente da loro.

Poiché molti di loro sono genitori, ci chiediamo che tipo di educazione diano ai loro figli, sporcare il suolo pubblico, insultare le persone, impedire loro il diritto di parola, questi sono gli insegnamenti che danno ai loro figli? Ricordiamo a questi “signori” che siamo in DEMOCRAZIA, non sappiamo se conoscano il significato di tale parola, presumiamo di no visto quello che fanno ogni volta che la Lega Nord Senigallia scende in piazza a manifestare CIVILMENTE e soprattutto in regola. Per quanto riguarda lo spiegamento delle forze dell’ordine che c’e’ stato, vogliamo far presente ai cittadini che, se non ci fossero i centri sociali che impediscono, a volte anche con la violenza, di far esprimere a chi la pensa diversamente da loro, non ci sarebbe stato bisogno di tutti quegli agenti. Concludiamo ringraziando i cittadini onesti e liberi che si sono uniti a noi in questa protesta. Aiutateci ad aiutarvi.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2017 alle 19:23 sul giornale del 24 gennaio 2017 - 2755 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFIH


La verità è che Mangialardi il problema dei parcheggiatori abusivi in piazza del Duomo lo ha risolto.




logoEV