Inaugurata la scuola Puccini, scoperta la targa a Giacomelli. Il ministro non viene, protagonisti i bambini

14/01/2017 - Sabato mattina il sindaco Maurizio Mangialardi ha tagliato il nastro della nuova scuola Puccini. Una grande festa in cui i protagonisti sono stati i giovani studenti.

All'esterno della scuola è stata scoperta una targa in cui si ricorda Mario Giacomelli a cui è stato dedicato l'intero Istituto Comprensivo.

Alla cerimonia hanno preso parte il sottosegretario Vito De Filippo che ha sostituito la ministra Valeria Fedeli trattenuta a Roma da un improvviso Consiglio dei Ministri, la senatrice Silvana Amati, l'assessore Regionale Loretta Bravi oltra a tutta la Giunta Comunale e le autorità e le forze dell'ordine cittadine. Al termine della cerimonia di taglio del nastro è stato il Vescovo Franco Manenti a benedire gli studenti della scuola.

Il restauro della suola è costato un milione e mezzo di euro e cade proprio nel 130° anniversario della nascita e del 60° anniversario della morte di Mario Puccini.

L'evento è stato accompagnato dalla Banda cittadina. All'interno della scuola sono stati gli studenti ad intonare l'inno noazionale e altri brani. Studenti che hanno tenuto un comportamento esemplare ascoltando in piedi, in silenzio tutti gli interventi delle autorità.







Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2017 alle 10:15 sul giornale del 16 gennaio 2017 - 4440 letture

In questo articolo si parla di scuola, michele pinto, politica, scuola puccini, Istituto Comprensivo Senigallia Nord, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFqQ


Se veniva la ministra si rendeva conto come era fatta una scuola!