Calamità dal 2013 al 2015: entro il 31 gennaio le domande per i risarcimenti alle attività economiche

Alluvione 12/01/2017 - C’è tempo fino al 31 gennaio per presentare le domande di contributo per le attività economiche e produttive danneggiate dagli eventi calamitosi verificatisi nel territorio della regione Marche nel novembre e dicembre 2013, maggio 2014 e marzo 2015.

Come stabilito dalla Regione Marche, che è titolare dell’intera procedura, la richiesta può essere avanzata dalle imprese che hanno subìto danni (già a suo tempo segnalati con la scheda C - “Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive”).

Per quanto riguarda il territorio di Senigallia, i contributi oggetto del provvedimento riguardano i danni causati dal maltempo nei mesi di novembre e dicembre 2013, dall’alluvione del 2, 3 e 4 maggio 2014, e dai fenomeni atmosferici del 4, 5 e 6 marzo 2015. Tutta la documentazione necessaria è scaricabile sul sito della regione Marche: www.regione.marche.it/Regione-Utile/Attivit%C3%A0-Produttive/Artigianato-tipico- e-di-eccellenza#Eventi-calamitosi e sul sito del Comune di Senigallia, www.comune.senigallia.an.it, alla sezione dedicata. La domanda deve essere presentata alla REGIONE MARCHE a mezzo PEC all'indirizzo: regione.marche.semplificazioneattivitaimprese@emarche.it Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi telefonicamente negli orari di ufficio al numero 0716629541, Sportello alluvione del Comune di Senigallia.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2017 alle 16:12 sul giornale del 13 gennaio 2017 - 641 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, alluvione, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFnR





logoEV