Confartigianato: Giovanni Angelini confermato alla guida dell'associazione

giovanni angelini 11/01/2017 - Giovanni Angelini è stato confermato presidente del comitato territoriale di Senigallia della Confartigianato. La nomina dell’imprenditore, titolare di una storica bottega di tappezzeria è avvenuta nel corso dell’assemblea congressuale che si è riunita alla presenza del Segretario Confartigianato Giorgio Cataldi e del responsabile di Senigallia Giacomo Cicconi Massi.

Rinnovato il direttivo, composto da: Erika Sabatini, Massimo Bocconi, Filippo Maria Borioni, Annalisa Montagna, Luciano Casavecchia, Alessandro Petrolati, Paolo Pierpaoli, Silvia Vigano’ di Senigallia; Samuele Spadoni e Lorenzo Pirani di Corinaldo; Egidio Muscellini, Fabio Luzi, David Mugianesi di Ostra; Luciana Crescentini di Ostra Vetere; Fulvio Sebastianelli di Trecastelli; Samuele Lucarelli di Morro D’Alba; Giuliano Sebastianelli di Castelleone di Suasa; Stefania Palazzesi di Arcevia; Lorenzo Arcangeli di Serra de’ Conti.

Una realtà quella dell’artigianato fondamentale per l’economia della zona. Basti pensare che nel Senigalliese le imprese artigiane registrate sono più di 2.000. Per dare nuova linfa allo sviluppo, e creare le condizioni per far ripartire il mercato interno, dal cui rallentamento dipendono le sorti di tante nostre imprese, è fondamentale, ha detto il Presidente Angelini, creare le condizioni favorevoli perché le aziende possano svilupparsi e generare occupazione. Siamo un popolo di imprenditori e lo dimostriamo a dispetto della crisi e dei tanti ostacoli che spengono le iniziative imprenditoriali. Ribadiamo la necessità di misure concrete a sostegno delle piccole imprese, sia nella fase di avvio dell’impresa ma soprattutto durante la vita dell’azienda. Le energie imprenditoriali devono essere messe in condizione di tradursi in nuove iniziative economiche e va premiato il coraggio dei giovani che vogliono mettersi in proprio.

La piccola impresa, l’artigianato, il territorio con i suoi sistemi economici vanno rafforzati, sostenuti e posti in condizione di migliorare e competere. È quindi più che mai necessario che tutti gli attori dello sviluppo intensifichino l’impegno e la collaborazione per favorire un protagonismo di territorio capace di rilanciare una competitività di sistema: in sostanza avere una strategia unica per economia ed imprese in cui tutti, Istituzioni ed imprese, investono con priorità e coraggio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2017 alle 17:26 sul giornale del 12 gennaio 2017 - 1346 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, economia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFmn





logoEV