Notte nazionale del liceo: il Perticari pare le porte alla cittadinanza

Liceo Classico Perticari 09/01/2017 - Intraprendere per qualche ora un viaggio attraverso il tempo, dalla Grecia antica all’età moderna, passando per una pericolosa cena con i Borgia e gli immortali versi di Shakespeare, questo l’obiettivo degli studenti e degli insegnanti che il 13 gennaio, dalle 18 alle 24, apriranno le porte del Liceo Classico “Giulio Perticari” alla cittadinanza, in occasione della “Notte Nazionale del Liceo Classico”.

Questo evento, giunto alla sua terza edizione, coinvolge 367 licei classici in tutta Italia, ed è nato dal desiderio del professore Rocco Schembra, del liceo” Gulli e Pennisi” di Acireale, di mostrare che al liceo classico non si studiano solo il latino e il greco, e di sfatare il mito del liceo classico come scuola ormai in decadenza perché incentrata su materie “antiche”. Tutto quello che verrà mostrato a coloro che varcheranno l’ingresso del Liceo Perticari è frutto di una lunga preparazione, che ha coinvolto in un progetto stimolante tutto il personale della scuola, ma in prima luogo gli studenti, che hanno potuto approfondire e vivere in prima persona ciò che solitamente studiano sui libri di testo. L’ampia gamma di eventi proposti il13 gennaio offre la dimostrazione della varietà di spunti offerti dal liceo classico e degli interessi di alunni e docenti; la serata si apre alle 18 con l’inaugurazione dell’evento e la proiezione di un video inviato dalla scuola capofila, che darà il via alle varie iniziative.

Gli eventi sono dislocati tra l’Aula Magna e le aule del pianoterra e del primo piano, e si aprono con un coro degli alunni delle classi seconde che intoneranno il primo stasimo dell’Antigone, per proseguire poi con un balletto ispirato a “Romeo e Giulietta” ed eseguito dalla classe IIIA. La classe IVC ha invece organizzato un vero e proprio simposio, diviso in due parti, il simposio filosofico e il simposio poetico, intervallate dalla rappresentazione di alcuni passaggi dell’Iliade, durante il quale i personaggi disturberanno i simposiasti con le loro azioni belliche. Dalle 19,10 alle 23:30, nelle aule, gli studenti del triennio reciteranno dei brani di autori italiani dal Duecento al Novecento, mentre altri studenti declameranno alcuni sonetti di Shakespeare e delle poesie di Auden. Si potrà poi scegliere se partecipare ad una cena tranquilla, tramite la degustazione di alcuni piatti del ricettario di Apicio, risalenti all’età augustea, oppure ad una cena con delitto, insieme ai malefici Borgia (dalle 19,10 alle 20:30) o agli arguti filosofi, che dibatteranno di fede e scienza dalle 21:00 alle 22:30.

Di stampo filosofico è anche “Excape”, gioco ad enigmi organizzato dalla VB. Infine, due sublimi esibizioni canore, la prima intitolata “Non al denaro, non all’amore né al cielo, Fabrizio De Andrè dialoga con l’antica poesia greca e l’ “Antologia di Spoon River”, accompagnata dal suono della chitarra, mentre la seconda prevede l’intonazione di tradizionali canti natalizi da parte del coro della VC, diretto dal docente e maestro di coro Paolo Pettinelli. Il Liceo Perticari offre dunque alla cittadinanza l’interessante possibilità di esplorare un microcosmo spesso sottovalutato, ossia l’ambiente del liceo classico, per una serata diversa dalle altre all’insegna della cultura, alla quale studenti e insegnanti hanno dedicato impegno e passione. La manifestazione ha ricevuto il Patrocinio del Comune di Senigallia e il contributo della Banca Credito Cooperativo di Fano.

Le studentesse Elena Esposito e Linda Giuliani classi 4CL e 4AL





Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2017 alle 14:43 sul giornale del 10 gennaio 2017 - 1466 letture

In questo articolo si parla di scuola, liceo classico perticari, Liceo classico G. Perticari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFhU