Si spezza un cavo dell'alta tensione lungo la linea ferroviaria: treni bloccati tra Senigallia e Falconara

06/01/2017 - Il forte vento gelido che ormai da 48 imperversa lungo la costra Adriatica ha provocato diversi danni. Il più ingente quello verificatosi lungo la linea ferroviaria nel tratto tra Senigallia e Falconara dove un cavo dell'alta tensione si è spezzato.

Il guasto si è verificato intorno alle 8 di questa mattina. I treni sono rimasti bloccati per circa un'ora. Rfi ha inviato i propri tecnici sul posto che fortunatamente sono riusciti a ripristinare il cavo elettrico nel giro di un'ora. Nel frattempo sono stati istituiti bus sostitutivi fra Falconara e Senigallia per i passeggeri dei treni regionali.

La circolazione dei treni, già alle 10, è ripresa regolamente. Il vento che impazza lungo la costa, con raffiche che superano gli 80 km/h non è l'unico elemento di criticità di queste ore. Anche se la neve sta risparmiando la costa, le basse temperature restano il nemico principale.

La colonnina di mercurio nella notte è scesa fino a 5 gradi sotto lo zero e il picco più alto, previsto nelle ore centrali della giornata, non dovrebbe superare 1 o 2°. Secondo le previsioni il vento dovrebbe cessare a partire dalla giornata di sabato mentre le temperature resteranno siberiane ancora per qualche giorno.





Questo è un articolo pubblicato il 06-01-2017 alle 12:56 sul giornale del 07 gennaio 2017 - 5093 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, rete ferroviaria, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFd9