Barbara: domenica 8 gennaio il ciclocross di ieri e domani

severini 06/01/2017 - Dalle vecchie glorie alle glorie futuribili del pianeta campestre. Domenica 8 gennaio, Barbara tornerà a tradursi in crocevia della ‘ruota infangata’ (ed anche ‘innevata’, considerando la stagione) con il ribattezzato Ciclocross del Presepe Vivente.

Per la disciplina è tempo di titoli, a cui i funamboli marchigiani tengono particolarmente, forti di ambizioni ampiamente giustificate. Lo attestano la solida tradizione ed il ventaglio dei campioni italiani federciclistici e uispini in carica (da Gabriele Torcianti ad Alessio Olivi, Aldo Pavoni, Adamo Re, Francesca Bianconi, Cinzia Zacconi) nonché i medagliati delle ultime kermesse interregionali e nazionali. Il Master Ciclocross vivrà sul colle del pedalato entroterra anconetano la specialissima e suggestiva prova unica del Campionato Marchigiano Uisp, preludio del Campionato Nazionale Uisp che si disputerà nella fermana Piane di Rapagnano domenica 22 gennaio.

La sfida del ‘regionale’ ciclocampestre verrà inaugurata alle 9, con la prima delle tre kermesse in programma. Organizzazione gestita dalla società Energia Barbara, affiancata dalla Lega Ciclismo Marche, presieduta da Giancarlo Tordini. L’anello tecnico e insidiosamente spettacolare si dipanerà nel parco verde che ospita da anni la nota e seguita sacra rappresentazione della natività cristiana, che costituisce elemento essenziale dell’identità cittadina, la quale si specchia appieno nella propria forte tradizione ciclistica e ciclocrossistica. Non per nulla in palio verrà messo il Trofeo “Americo Severini”, gloria barbarese (ultraottantenne sempreverde e sempre in forma) con i suoi tre titoli italiani ed i quattro podi mondiali professionistici pratistici. Si chiuderà il cerchio del Trittico Anconetano intitolato a Pierluigi Mastrucci, straordinario personaggio a cui è stata di recente anche intitolata la sottosezione barbarese dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini (coordinata dal professor Ettore Baldetti), alla presenza di Anita Garibaldi.

L’indimenticabile ‘Master’ (anche Angelo acrobata del Presepe Vivente) è stato profeta, tecnico, scopritore e valorizzatore di talenti crossistici, portati pure ai piani alti della Nazionale (un nome su tutti: Francesco Cingolani, ostrense anche bicampione italiano fuoristrada). Il circuito è stato inaugurato a Sassoferrato (nona tappa del Master) e si è sviluppato a Ostra Vetere (il cui Memorial Ceccacci è stato anche apprezzato appuntamento dell’Adriatico Cross Tour). Al comando staziona l’Abitacolo Interni Sport Club – Rapagnano, che ha ipotecato la challenge (e con essa l’opera-trofeo dell’artista Costantino Castorio). In termini di ampio respiro dell’evento di Barbara, da sottolineare ulteriormente è il suo ruolo di punto di incontro del miglior ciclismo coinvolgente, espresso tanto da Marche Off Road (ovvero lo sport delle due ruote come privilegiato veicolo del turismo ambientale – storico - culturale) quanto da Ruote e Cultura Ovvero: la ‘passione’ senza limiti e confini (specialmente in termini creativi ed etici). Gli stessi dirigenti del pool organizzatore vantano notevoli trascorsi agonistici e promozionali: dal presidente della società Energia Barbara, Franco Saturni, al suo predecessore Giorgio Boria (pluricampione marchigiano su strada e fuoristrada).

Identico discorso per gli amministratori, grazie ai quali la manifestazione si avvale del patrocinio del Comune di Barbara. Ancora più esplicita appare l’attesa manifestazione promozionale per giovanissimi, abbinata a BiciScuola: avanguardistico progetto formativo, ormai trentennale, nato proprio sul colle del Senigalliese nel segno dell’unicità su scala nazionale e planetaria. Alla vigilia della terzultima sfida stagionale, il Master Ciclocross rende merito ai propri leader, nel costante gioco delle conferme, dei sorpassi e dei controsorpassi. Elite Master Sport: Lorenzo Cionna (Bici Adventure – Piangiarelli Quintabà – Gagliole);
M1: Gianluca Pioli (Cicli Clementi - Foligno);
M2: Benedetto Ceppitelli (Metelli - Foligno);
M3: Alberto Gobbi (Abitacolo Sport Club – Rapagnano);
M4: Massimo Viozzi (New Mario Pupilli – Grottazzolina);
M5: Riccardo Rossi (Bikers in Libertà – S.Benedetto del Tronto);
M6: Rosario Pecci (Abitacolo Sport Club - Rapagnano);
M7: Adamo Re (Bikers in Libertà – S.Benedetto del Tronto);
M8: Mario Giulianelli (Mondobici Fermignano);
Women: Cinzia Zacconi (New Mario Pupilli - Grottazolina);
Giovanissimi: Gianmario Rossi (Bikers in Libertà).







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-01-2017 alle 18:16 sul giornale del 07 gennaio 2017 - 1100 letture

In questo articolo si parla di sport, barbara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFeF