Il Dott. Pagliariccio presenta al Rotary il suo libro “Morire senza salute”

27/12/2016 - Il dott. Gabriele Pagliariccio, ospite di un incontro organizzato dal Rotary Club Senigallia, ha presentato il suo libro “Morire senza salute” con prefazione di don Luigi Ciotti.

Il relatore, chirurgo vascolare presso gli Ospedali Riuniti di Ancona, è impegnato anche come medico volontario della organizzazione Operazione Mato Grosso, attiva in America Latina a favore dei più bisognosi. Prestando la loro opera negli ospedali dislocati nelle zone più povere e disagiate, i medici volontari che partono dall’Italia mettono gratuitamente a disposizione della popolazione locale la loro professionalità con l’obiettivo di salvare vite.

Presentato dal presidente Andrea Avitabile, l’autore ha spiegato perchè il morire senza (il diritto alla) salute sia una prassi tanto diffusa in ancora troppe nazioni e come un’assistenza sanitaria gratuita ed adeguata ai propri bisogni, rappresenti oggi un obiettivo irraggiungibile per milioni di persone. Il libro indica nello sfrenato liberismo economico e nella mercificazione della sanità, due tra le principali cause in virtù delle quali il diritto alla salute è spesso negato e spiega perchè, in mancanza di denaro per pagarsi le cure, si è condannati a non guarire o a morire.

Ricordando che il ricavato delle vendite del libro è destinato all’ospedale Claudio Benati di Zumbahua in Ecuador gestito dai volontari dell’operazione Mato Grosso, Pagliariccio ha concluso dicendo che la pura logica del profitto sulla pelle del malato, il processo di globalizzazione non gestito e la crisi degli ultimi anni, hanno reso sempre più stretto l’infausto legame tra livello di reddito e possibilità di curarsi sia nei paesi in via di sviluppo che in quelli più ricchi.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-12-2016 alle 12:17 sul giornale del 28 dicembre 2016 - 2892 letture

In questo articolo si parla di cultura, rotary club e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aE1H





logoEV