Alluvione 2014: per la Forestale evento prevedibile in base allo storico degli ultimi cento anni

15/12/2016 - Emergono le primi indiscrezioni sull'inchiesta condotta dalla Procura di Ancona circa la tragica alluvione che colpì Senigallia il 3 maggio 2014.

Tra le indiscrezioni che stanno trapelando in queste ore ci sarebbe quella per cui l' alluvione sarebbe stata un "evento prevedibile". Questo sarebbe emerso dalle 270 pagine di accertamenti  condotti dal Corpo forestale dello Stato. Ai pm che conducono le indagini ora spetta il compito di studiare il materiale acquisito agli atti e trarre le relative conclusioni.

L'inchiesta, aperta per disastro e omicidio colposo è senza indagati. L'indiscrezione secondo la quale l'alluvione sarebbe stato un evento prevedibile deriverebbe dal fatto che calamità analoghe hanno colpito le stesse zone negli ultimi cento anni. L'indagine ha analizzato anche la pista cilabliche presente sul lungo fiume e sulla natura anti-alluvionale dell'opera realizzata con fondi europei.





Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2016 alle 16:34 sul giornale del 16 dicembre 2016 - 2402 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEGN


Allora non era un'evento eccezionale, come dichiarato a suo tempo da qualcuno.
staremo a vedere gli sviluppi.

Commento modificato il 16 dicembre 2016

Concordo con Leotex, staremo a vedere gli sviluppi.
Il primo pensiero che ho avuto, leggendo queste scarne righe, è che di prevedibile era che un evento di questo tipo sarebbe potuto accadere, alla luce della mancata/ridottissima manutenzione del tratto fluviale fuori città.
Aspetto che si è chiarito subito dopo l'evento ed aggravato dal fatto che anche nel 1976 pressoché le stesse aree siano state allagate.
Ma fosse solo così, allora sarebbe da aspettarsi di vedere partire cause praticamente in tutta Italia.




logoEV