In libreria il nuovo romanzo del giornalista jesino Giancarlo Esposto

13/12/2016 - Dopo il successo del precedente libro,“Io e Francesco”, Giancarlo Esposto si ripete: da pochi giorni è possibile trovare nelle librerie e sui principali siti di vendite online, il nuovo romanzo, dal titolo “LIBERO E IL MARE”, edito dalla Prospettiva Editrice di Civitavecchia.

Libero e il mare è una storia di redenzione e crescita personale, sul piano emotivo e spirituale, in cui il confronto con la realtà, si alterna al desiderio di fuga e rinascita.

Buono lo studio psicologico dei protagonisti, dal quale dipendono  gli snodi principali del flusso narrativo; il romanzo ha una trama avvincente, con dei personaggi di spessore e molto trasparenti.

L’autore racconta la vita del protagonista, Libero, a partire da quando, ancora bambino, rischia di annegare in mare (trauma che gli provocherà un incubo ricorrente), fino alla sua esperienza più dolorosa da adulto, la morte del suo primogenito e la morte prematura di sua madre.

 

Giancarlo Esposto, giornalista sportivo, iscritto all’Albo dal 1985, si è di nuovo cimentato con la narrativa.

«Perché questo titolo e perché questa storia?”

«Il protagonista di questa storia, Libero, aveva già fatto capolino nel libro precedente. Mi era venuto a trovare, in una calda notte d’estate e mi aveva raccontato la sua vita, fino a quando, partito per mare, come navigatore solitario, si era perduto in un bosco.

Perduto in un bosco: la cosa mi aveva meravigliato, così ho cercato di entrare maggiormente nel personaggio e ho intuito che sicuramente la sua storia meritava di essere raccontata.»

«C’è qualcosa che lega questo racconto a quello del precedente libro?»

«Questo romanzo, da un certo punto di vista, è idealmente la continuazione del precedente. Solo idealmente, visto che si snoda su contesti completamente diversi, con personaggi di diverso spessore.

Il tema centrale è la ricerca di una crescita personale, soprattutto dal punto di vista spirituale.

Apparentemente Libero è una persona fortunata, figlio unico, in una famiglia molto ricca, tutto gli è stato sempre dovuto, niente gli è costato il minimo sacrificio.

Però a un certo punto della sua vita capisce che è arrivato il momento di mettersi in discussione.»

«Cosa c’entra il mare?»

«Sfidare il mare diventa una necessità: è una sfida nata il giorno in cui, all’età di nove anni, ha rischiato di morire annegato. Da quel giorno le sue notti sono turbate da un incubo ricorrente: ogni volta si vede su una barca in balìa delle onde, senza riuscire a scoprire il finale.

Questa ossessione lo porta alla consapevolezza che la sua vita, la sua crescita personale, dipendono proprio dal vincere questa sfida.»

«Dove si svolge questa storia?»

«In vari luoghi; intanto in mezzo al mare, sulle rotte che conducono Libero in Grecia, sul Monte Athos, il posto in cui la storia vive la sua svolta essenziale e nei luoghi in cui, nel suo viaggio, attracca con la sua barca.»

«A quando la presentazione ufficiale del libro?»

«Vista la concomitanza con le festività, ho deciso di effettuarla nel prossimo mese di gennaio. Intanto il libro è già in vendita e se non disponibile in libreria può essere prenotato: potrebbe essere una buona idea per un regalo.

Mi hanno già contattato due librerie, a Catania e Torino, per andare a presentare il libro e questo mi riempie di soddisfazione, evidentemente la storia di Libero piace molto. 

Vorrei ringraziare Andrea Silicati, pittore jesino, che ha realizzato la bellissima copertina del libro. Il suo dipinto, tecnica mista su tela  - Dittico Ancona – 2010 – rappresenta il mare Adriatico e il monte Conero, del quale si parla nel libro.»

 

Per contatti/informazioni:

Mail: g.espostoscrittore@libero.it

Prospettiva Editrice: http://www.prospettivaeditrice.it/index.php?id_product=359&controller=product


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it




Questa è un'intervista pubblicata il 13-12-2016 alle 08:45 sul giornale del 14 dicembre 2016 - 2769 letture

In questo articolo si parla di cultura, jesi, intervista, cristina carnevali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aEz4

Leggi gli altri articoli della rubrica libri & cultura





logoEV
logoEV