Calcio, FC Senigallia. Il ds Riccardo Moroni non si accontenta: “Bene sin qui, ma alziamo l’asticella”

13/12/2016 - “Se si vuol guardare il cammino fatto in questa prima parte di stagione, il bilancio è complessivamente positivo. Anche perché va ricordato che siamo una neopromossa, quindi siamo soddisfatti. Ma nella nostra filosofia c’è sempre la volontà di voler alzare l’asticella per cui non nego che allo stesso tempo c’è un po’ di rammarico per qualche punto perso per strada”.

Ma il calcio è fatto di episodi. E questo lo sa bene il Direttore Sportivo dell’Fc Senigallia Riccardo Moroni, che traccia il bilancio della prima metà di stagione in Promozione, tra mercato e obiettivi, e la vittoria di sabato scorso al “Bianchelli” per 3 a 0 contro l’Audax Piobbico: “Siamo stati bravi a sbloccarla subito – commenta Moroni – ma non avendo raddoppiato subito potevamo rischiare tanto. Anche se mi sento dire che è una vittoria meritata, a sprazzi abbiamo espresso un ottimo calcio offensivo. Sono tre punti fondamentali per restare agganciati alle prime della classe”.

Tre punti che spazzano via la brutta sconfitta di Passatempo e rilanciano gli obiettivi dell’FC Senigallia. “Vorremmo giocarci la carta playoff, è inutile nascondersi. Ma nel campionato ci sono tante altre squadre molto attrezzate. Noi però vogliamo guardare sempre avanti. Con l’ex Miciulli non siamo mai arrivati sotto il quarto posto, quindi lo sguardo è rivolto alle prime della classe per aumentare gli stimoli e le motivazioni”. Messaggio chiaro, l’Fc Senigallia vuol fare molto bene alla prima partecipazione in Promozione.

Il diesse parla poi del mercato di riparazione, dove ha messo a segno due colpi molto importanti come D’Errico e Gregorini. “Il mercato è chiuso perché le squadre si fanno in estate – sottolinea il Ds Moroni -. In inverno si possono soltanto correggere. Abbiamo preso D’Errico – autore del gol dell’1-0 contro il Piobbico – che seguivamo già da tanto tempo ed è un calciatore molto importante e di grande qualità, e Gregorini che era del nostro settore giovanile e dopo l’esperienza col Castelfidardo ha scelto di rientrare a casa. Qualora capitasse l’occasione, non ce la faremo perdere, questo sì. Ma dovrà essere un giocatore che sposta gli equilibri e che risponde alle esigenze di spogliatoio. Movimenti in uscita? I ragazzi rimangono qua tutti, anche chi magari gioca meno. Talvolta qualche senior per la regola degli under è costretto alla tribuna, anche se il mister ha sempre dimostrato che fa le scelte in base all’avversario e alle condizioni fisiche-mentali. Uno che sta fuori una partita, potrebbe essere titolare quella successiva. Per cui visto il grande gruppo che si è formato ci piacerebbe trattenere tutti”.

Sabato prossimo ci sarà l’esame di maturità per l’Fc Senigallia. Da calendario è prevista infatti la sfida – ore 14,30 – con il Barbara in trasferta, ultimo turno di campionato prima della sosta natalizia: “Sarà un bel banco di prova. Se il Marzocca a livello di effettivi è la squadra più attrezzata, il Barbara è quella con un gioco molto collaudato e grandi individualità. Sarà dura, ma proveremo a vincerla per chiudere l’anno in bellezza”.


da FC Senigallia – Scuola Calcio Vigorina




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2016 alle 23:01 sul giornale del 14 dicembre 2016 - 970 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio, FC Senigallia – Scuola Calcio Vigorina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEBr