Lampioni "osceni" sul lungofiume: il Comune tranquillizza, "Sono solo corpi illuminanti temporanei"

07/12/2016 - Non sono proprio passati inosservati i corpi illuminanti "comparsi" sul lungofiume, lato via della Dogana Vecchia, bersaglio di accanite critiche da parte di molti cittadini.

"Brutti", "osceni", "orrendi", "improponibili", sono solo alcuni degli aggettivi con cui sono stati ribattezzati sul web e sui social i nuovi lampioni. A tranquillizzare i cittadini ci pensa il Comune che precisa come quei lampioni siano solo temporanei. Già in un precedente comunicato stampa l'Amministrazione aveva annunciato il pacchetto di interventi che "prevede la sostituzione dei vecchi corpi illuminanti con i nuovi dispositivi a led ad alta efficienza".

Prima sono state rimpiazzate tutte le lampade al sodio ad alta pressione delle lanterne presenti in via Carducci e su ponte 2 giugno, poi sono iniziati  i lavori di sostituzione dei paletti e delle armature sull’argine in muratura del Misa lungo via Rossini, via 20 settembre e via Dogana vecchia. Il risultato definitivo saranno lampioni, al led, con lanterne nere proprio come quelli già presenti sul lungofiume, lato Portici Ercolani. In questa fase di lavori in corso però, per garantire comunque l'illuminazione, sono stati posizionati corpi illuminanti provvisori. Entro una settimana al massimo scompariranno per lasciare posti ai nuovi lampioni.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2016 alle 15:28 sul giornale del 09 dicembre 2016 - 2302 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEpz





logoEV