Domenica il concerto di canti natalizi della Schola Cantorum Immacolata

06/12/2016 - E’ ormai prossimo il concerto di “Canti Natalizi e Mariani” che la Schola Cantorum Immacolata, in collaborazione con la Classe 5^C del Liceo Classico senigalliese, offrirà alla cittadinanza nella prossima domenica 11 dicembre 2016 presso il Duomo di Senigallia alle ore 16.15 sotto la direzione artistica del maestro Paolo Pettinelli.

La Schola Cantorum Immacolata è una solida e ventennale realtà musicale senigalliese, nata fin dall’ormai lontano 1996 quando il professore Paolo Pettinelli diede inizio come autodidatta alla animazione liturgica presso la chiesa da cui il complesso musicale trae nome: l’Immacolata, appunto. Facendo tesoro, prima degli insegnamenti del Maestro Graziano Mastrucci, organista e allora Maestro del Coro Calicanto di Senigallia, e poi di don Eugenio Giulianelli, compianto parroco della chiesa del Portone, nel 2003 avvenne l’incontro collaborativo con il Maestro Carlo Guidantoni, grazie al quale il Coro assunse lo stile definitivo, quello che ancora oggi lo contraddistingue. Infatti Carlo Guidantoni, per 34 anni 1° baritono all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, avendo lavorato con i migliori direttori del mondo, oltre ad impostare la voce di quasi tutti i componenti della Schola, seppe consigliare al meglio il direttore Paolo Pettinelli su come interpretare i vari brani musicali.

Carlo Guidantoni è purtroppo deceduto lo scorso 22 maggio di quest’anno, lasciando un profondo vuoto nel cuore di ciascun corista della Schola: Soprani Agostina Pelizzari, Daniela Ferretti, Elena Mori, Graziella Mosca e Ivana Carletti; Contralti Brunella Tinti, Stefania Terrenzio e Tamara Pelikhovska; Tenori Antonio Franceschini e Stefano Sole; Basso Paolo Pettinelli. Alla Schola, nel concerto di quest’anno si affiancherà la Classe 5^C del Liceo Classico, dopo che l’anno scorso, nell’ambito dell’Educazione Sanitaria del Corso di Scienze sull’uso corretto dell’organo fonatorio nel parlare e/o cantare, l’allora classe 4^C, con l’approvazione del Preside Alfio Albani si organizzò formando un Coro. Di questo, sono stati pubblicati su YouTube i brani “Dies Irae Gregoriano” e “Sei Tu Signore il pane”. Quest’anno, incoraggiati dal nuovo Preside Francesco Maria Orsolini, la classe farà l’esperienza del canto nel Concerto Natalizio, durante il quale si esibirà in alcuni pezzi, insieme e in alternanza con la Schola Cantorum Immacolata. Il programma musicale prevede infatti l’esecuzione di “Tota pulchra” (Gregoriano), “Maranathà” (Canto d’Avvento a due voci miste), “Ave Maria” (Gregoriano), “Alleluia di Haendel” (Canto arrangiato a due voci miste), “In notte placida” (di François Couperin 1668-1733), “Adeste fideles” (di J. Francis Wade 1711-1786), la riproposizione della “Adeste fideles” eseguita dal tenore Stefano Sole con la Schola Cantorum, “Quanno nascette ninno” (di Sant’Alfonso De’ Liguori 1696-1787), “Ninna nanna” (di Johannes Brahms 1833-1897), “Ave Maria” (di Giulio Caccini 1546-1618) eseguita dal contralto Tamara Pelikhovska, “Astro del Ciel” (di Franz X. Gruber 1787-1863). Durante la pausa si esibirà al flauto Anna Federiconi. La seconda parte del programma vedrà l’esecuzione di “Madonna nera” (Canto tradizionale polacco nella versione lauretana), “Ave Maria” (di Franz Schubert 1797-1828) eseguita dal soprano Ivana Carletti, “Gli angeli delle campagne” (Canto tradizionale francese), “Nöel” (Canto tradizionale francese) eseguito dai soprano Ivana Carletti e Graziella Mosca con la Schola Cantorum, “Ave Maria” (di Charles Gounod 1818-1893) eseguito dalla soprano Elena Mori, “Mille cherubini in coro” (di Franz Schubert 1797-1828) e il “Cantico di Natale” (di Adolphe Carles Adam 1803-1856) eseguito dal tenore Stefano Sole con la Schola Cantorum.

Il Concerto avrebbe dovuto tenersi presso la chiesa dei Cancelli, purtroppo lesionata dal terremoto, e pertanto si terrà presso il Duomo grazie alla disponibilità del parroco monsignor Giancarlo Cicetti, che la Schola ringrazia vivamente. E’ prevista la presenza dell’Associazioni diocesana UNITALSI e dei terremotati dei Comuni del maceratese colpiti dai recenti fenomeni sismici, ospiti presso le strutture alberghiere di Senigallia. E’ attesa anche la partecipazione del vescovo diocesano monsignor Franco Manenti ed è stato invitato il sindaco Maurizio Mangialardi e gli amministratori comunali, tra cui il vicesindaco Maurizio Memè e gli assessori Simonetta Bucari alla Cultura e Ilaria Ramazzotti allo Sviluppo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2016 alle 21:59 sul giornale del 07 dicembre 2016 - 3446 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEnp