Sesso, droga e pastorizia: Selvaggia Lucarelli contro il Mamamia, "Delusa da Senigallia"

04/12/2016 - Selvaggia Lucarelli, nota opinionista di molte trasmissioni televisive, lancia strali contro il Mamamia e si dice "delusa" dalla spiaggia di velluto. Oggetto delle feroci critiche della blogger, particolarmente seguita sui social, è l'organizzazione, nella discoteca senigalliese, si una "discutibile" festa.

Il 3 dicembre il Mamamia ha infatti organizzato una serata di "Sesso, droga e Pastorizza", titolo di una seguitissima pagina Facebook, con oltre un milione e mezzo di "mi piace", che promuove e fomenta serate al limite della legalità, incitadando all'alcol, e a vari comportamenti diciamo "border line". I resocondi delle serate trasgressive vengono poi postate e fanno il giro del web.

"I miei complimenti a chi organizza queste feste di Sesso droga e pastorizia, ai locali che le ospitano (Senigallia mi delude assai) e ai comuni (sindaci compresi) che permettono tutto questo -attacca la Lucarelli- Ricordo che questa pagina Facebook si rivolge soprattutto a minorenni e che il resoconto di una di queste serate che allego qui sotto è di uno degli amministratori della pagina (Mike Molisano, ma anche Maria Trusmei) e organizzatori delle feste. Ricordo anche a facebook che per ora ci fermiamo a un trauma cranico e a pippate collettive, il giorno in cui succede qualcosa a una/un minorenne, quella pagina e quelle persone sono segnalate da migliaia di persone da almeno un anno. (e anche alle questure di mezza Italia) Andiamo avanti così, lasciamoli fare indisturbati. (dai forza, ora chiamate a raduno i pastori minorenni educati a rutti e bestemmie e organizzate la vostra solita shitstorm a colpi di "put@@@a". Sappiate però che finalmente siete monitorati. E non da me".







Questo è un articolo pubblicato il 04-12-2016 alle 16:59 sul giornale del 05 dicembre 2016 - 8184 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, selvaggia lucarelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEg7


Ha detto un'ovvietà.

Il mamamia è spesso borderline, da vent'anni.

Quando alle otto di mattina incontri una macchinetta con quattro tipi in occhiali da sole e chiedono:

"Scusate, ndo sta la discoteca mammamia?" (si, proprio mammamia)

Negli ultimi 15 anni, grosso modo dall'avvento del jamboree, senigallia è diventata una specie di discarica, ove si confonde la "movida" con il baccano.

Normale, in un paesotto dove i provinciali si ergono a connoissuer del mondo.

Ogni locale è libero di fare quello che vuole, e ospitare chi vuole.
L'ospite a sua volta lo è di farsi pubblicità.
Libero io di non andarci, e trovare quella pubblicità stupida e demenziale (seppure il sito si presta a ironia di bassa lega e pertanto è stata abbastanza in tema), libera lei di trovarla oscena.
Ma la cosa si doveva fermare qui: evidentemente l'opinionista si è sentita ferita, ne ha le ragioni, ed ha reagito troppo male riferendosi ai Sindaci e alla città che nulla centrano in quello.
Da quando i sindaci decidono i programmi dei locali? Ci mancherebbe solo!

Una folata di bigottismo e false verità dalla bella - e Selvaggia - Lucarelli.




logoEV