Matita cancellabile per la scheda elettorale: è polemica ai seggi

04/12/2016 - Con le urne ancora aperte è scoppiata la polemica, da nord a sud della penisola, sull'utilizzo delle matite cancellabile per tracciare il segno sulla scheda elettorale.

Una polemica che non ha risparmiato neppure la spiaggia di velluto dove molti elettori ci hanno segnalato la medesima anomalia. Con la stessa matita impiegata per espremere la propria preferenza al voto, sono stati tracciati segni su un foglio di carta. Segni che sono stati poi facilmente cancellati con l'utilizzo di una semplice gomma.

Alcuni elettori hanno messo a verbale l'anomalia che nelle prossime ore dovrà essere chiarita dalle istituzioni. La matita utilizzata per le votazioni dovrebbe essere, per legge, copiativa, ossia "una particolare matita la cui mina è indelebile e cancellabile solo per abrasione. La matita copiativa contiene alcuni coloranti derivanti dall'anilina e dei pigmenti, solubili in acqua. Il segno che ne risulta dunque può essere cancellato solo per abrasione". Dunque se il tratto lasciato da quella che dovrebbe essere una matita copiativa, replicato su un normale pezzo di carta, si cancella perfettamente, è facile sollevare dubbi sulla matita stessa.

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2016 alle 16:28 sul giornale del 05 dicembre 2016 - 4118 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, giulia mancinelli, politica, matita copiativa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEgX


Imparate a pigiare come si deve con le matite, anziché come se ci doveste passare col pennellino del 3, e vedrete che i segni restano eccome.
Fanno bene le persone di una certa età, che calcano ben bene.