L'avventuroso assalto alla Rocca del 1789 rivive nel libro di Leonardo Badioli

01/12/2016 - Sabato 3 dicembre, secondo appuntamento con “Biblioteca Aperta”, un sabato pomeriggio in biblioteca con servizi per adulti e ragazzi e con un programma di incontri e letture.

Oltre alla consueta apertura mattutina dalle 8,30 alle 13,30, la Biblioteca Antonelliana riaprirà i battenti alle 16 con i propri servizi fino alle 19,00. Alle ore 17,30, nella sala delle conferenze, Leonardo Badioli presenterà il libro “Assalto alla Rocca – La congiura Fornaciari – Uno strano e serioso fatto accaduto in Sinigaglia nell’anno 1789” (ventura Edizioni), traduzione di Licia Badioli, testi a cura dello stesso Leonardo Badioli. All’incontro, oltre all’autore, sarà presente Antonio Maddamma. Questo libro racconta la storia di un tizio di nome Francesco Fornacciari, o Fornaciari, originario di Roncitelli, che nell’anno della Bastiglia non trovò di meglio da fare che occupare la Rocca di Senigallia.

Se fosse un rivoluzionario o un comune delinquente non è facile dire; molto dipende dai punti di vista – non ultimo dal suo. Il testo è diviso in tre parti, delle quali solo la centrale è il racconto vero e proprio; per questo è stato stampato su un fondo retinato. Scritto in latino nell’originale conservato tra le raccolte dell’Antonelliana, di gusto e con premura, porta la data del 20 dicembre 1789, due mesi e pochi giorni dopo l’accadimento; un autentico instant book del Settecento, insomma, in forma però anonima e priva di riferimenti che possano ricondurre all’autore. Le altre due parti sono un’apertura sulla vita quotidiana a Senigallia nell’anno della rivoluzione francese e un sorprendente ritrovamento finale del quale non anticipiamo i contenuti.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2016 alle 18:51 sul giornale del 02 dicembre 2016 - 736 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEbq





logoEV