Serra de' Conti: oltre 20 mila presenze per la Festa della Cicerchia

29/11/2016 - La ventesima edizione della Festa della Cicerchia di Serra de' Conti ha registrato per il 2016 un'importante successo di pubblico, senz'altro tra le migliori edizioni degli ultimi anni, sia sul piano della partecipazione che della qualità dell'offerta gastronomica.

Si ipotizzano, realisticamente, circa 20.000 presenze. Da sottolineare che quest'anno si è trattato a tutti gli effetti di un'edizione solidale, particolarmente dedicata alle popolazioni che in questi mesi sono state gravemente colpite dal terremoto. Infatti, domenica 20 novembre è stato assegnato il Premio per la Biodiversità nelle Marche ad un produttore dell'area dei Sibillini, inoltre alcuni produttori danneggiati dal sisma sono stati invitati alla festa per sostenere la ripresa delle loro attività, cui si è aggiunta la prima tappa di una mostra fotografica itinerante su Castelluccio di Norcia, il cui ricavato sarà devoluto ad attività solidali.

Peraltro, ha partecipato alla festa il Sindaco di Amandola Adolfo Marinangeli, che ha avuto occasione di ringraziare la nostra comunità per l'aiuto concreto portato dalla Protezione Civile di Serra de' Conti e per altre iniziative solidali a favore degli amandolesi. Un grande e caloroso ringraziamento è da esprimere ai Proprietari degli Immobili per la loro disponibilità, a tutti i collaboratori nelle Cantine e alle Associazioni, a tutti gli Espositori, Produttori e apprezzati Artisti, alle Forze dell'Ordine, all'Associazione Carabinieri, alla Croce Rossa, ai Fornitori e Sostenitori della festa, ai Dipendenti e Amministratori comunali e ai singoli Volontari: centinaia di persone che fanno di questa occasione uno straordinario "evento di comunità". Un particolare ringraziamento alla Protezione civile che, nella logica della prevenzione, ha coordinato oltre cento volontari nel centro storico, cui altri si sono aggiunti spontaneamente, garantendo con discrezione il regolare andamento della manifestazione.

Da sottolineare infine che quest'anno, alcune scelte di riorganizzazione logistica dell'evento negli spazi pubblici e nelle singole cantine, pur con qualche difficoltà, hanno consentito e consentiranno per il futuro una migliore fruizione degli spazi, delle piazze e piazzette dell'intero centro storico e quindi di migliorare ancora l'accoglienza di un pubblico che si è confermato essere interessato e paziente, attento alle proposte gastronomiche, senza eccessi goliardici e cordialmente partecipe dell'evento.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2016 alle 14:56 sul giornale del 30 novembre 2016 - 1599 letture

In questo articolo si parla di attualità, serra de' conti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aD4K





logoEV