Piccoli calciatori affetti da tendiniti? "Colpa" del Bianchelli

stadio bianchelli 22/11/2016 - Lo stadio Bianchelli trascurato provocherebbe tendiniti nei bambini che si allenano. È questa l'ipotesi avanzata da un cittadino che si lamenta dello stato del manto dello stadio centrale con il sindaco Mangialardi.

Le condizioni del campo preoccuperebbero i genitori dei ragazzini che vi si allenano tanto che c'è chi fa notare che “almeno un campione di circa il 10% di ragazzini di 10 anni soffre già di tendeniti e talloniti”. La questione è se il problema possa essere attribuito alla situazione del campo da calcio di Senigallia.

Il sindaco dal canto suo tiene a tranquillizzare il cittadino: “Per quanto riguarda il fondo dello stadio Bianchelli, voglio innazitutto precisare che la città di Senigallia, con una scelta lungimirante, è stata tra le prime in Italia a scegliere questo tipo di erba sintetica, che ha consentito, anche in questo caso, molti risparmi in termine di costi di gestione e manutenzione. Certo, in futuro si dovrà prevedere la sostituzione del manto artificiale, che è soggetto ad usura, ma oltre a tranquillizzarti sul fatto che non esistono evidenze di rischio d’infortunio maggiore sui terreni artificiali rispetto a quelli naturali, posso informarti che recentemente la stessa FIGC ha rinnovato l'omologazione del campo fino al termine della stagione 2017/2018.”





Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2016 alle 12:01 sul giornale del 23 novembre 2016 - 2304 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Stadio Bianchelli, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDLU


Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV