Presentazione del libro "La bellezza disarmata" a San Rocco

 Julian Carròn 17/11/2016 - Comunione e Liberazione ed il Centro Culturale Simona Romagnoli, con il Patrocinio del Comune di Senigallia, presentano il libro “La bellezza disarmata” di J. Carròn (Rizzoli Editore).

La presentazione si terrà lunedì 21 novembre alle ore 21,00 all’Auditorium San Rocco di Senigallia con gli interventi del vescovo Franco Manenti, Davide Perillo (direttore del mensile “Tracce”) e Laura Mandolini (giornalista della Fondazione Gabbiano). Il vantaggio di ogni crisi, come quella che sta attraversando attualmente la società, è che «costringe a tornare alle domande; esige da noi risposte nuove o vecchie, purché scaturite da un esame diretto» (Hannah Arendt).

È un invito ad aprirsi agli altri e a non irrigidirsi sulle proprie posizioni. È un'occasione di incontro e una circostanza preziosa anche per i cristiani, chiamati a verificare la capacità della fede di reggere davanti alle nuove sfide, chiamati a entrare senza timore in un dialogo a tutto campo nello spazio pubblico.  La bellezza disarmata propone gli elementi essenziali della riflessione svolta da don Julián Carrón a partire dal 2005, anno della sua elezione a presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione dopo la scomparsa del fondatore, il Servo di Dio don Luigi Giussani, che nel 2004 lo aveva chiamato dalla Spagna per condividere con lui la responsabilità di guida del movimento.

Gli scritti, nati in occasioni diverse, sono stati ampiamente rielaborati e ordinati dall'Autore allo scopo di fornire organicamente i fattori di un percorso decennale, lungo il quale egli ha approfondito il contenuto della proposta cristiana nel solco di don Giussani, alla luce del magistero pontificio e in paragone col travaglio e le urgenze dell'uomo contemporaneo.  Il volume intende offrire il contributo di una esperienza di vita a chiunque sia alla ricerca di ragioni adeguate per vivere e costruire spazi di libertà e di convivenza in una società pluralistica.

Julian Carròn. Presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione. Ordinato sacerdote nel 1975, nell’anno successivo ottiene la laurea in Teologia, con specializzazione in Sacra Scrittura. Consegue il dottorato in Teologia presso la facoltà Teologica del Norte de España, a Burgos, nel 1984. Dal settembre 2004 si trasferisce a Milano, chiamato da don Luigi Giussani, fondatore del movimento ecclesiale di Comunione e Liberazione, per condividere con lui la responsabilità di guida dell’intero movimento. Nell’aprile 2008 è stato nominato dal Santo Padre Consultore del Pontificio Consiglio per i Laici.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2016 alle 11:49 sul giornale del 18 novembre 2016 - 417 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDzJ