Cosa succede a Cesano? La denuncia delle associazioni locali

16/11/2016 - Cosa sta succedendo ai terreni agricoli limitrofi alla frazione di Cesano? E’ quanto si chiedono le Associazioni ambientaliste Amici della Foce del Fiume Cesano e il Gruppo Società e Ambiente di Senigallia, Associazioni affiliate a Pro Natura.

Le Associazioni segnalano: due appezzamenti di terreno agricolo, con una superficie forse superiore a tre ettari, sono abbandonati da molti anni nei pressi della foce del Cesano: un appezzamento lato monte, un altro fondo lato mare dalle Piramidi alla Foce (ma non vige la Legge contro l’incolto?) Ora un nuovo consistente appezzamento di terreno agricolo, proprio in queste ore, a ridosso dell’antica linea di costa (che meriterebbe ben maggiore attenzione), viene privato della sua funzione naturale e destinato ad altri usi.

Infatti presso la rotonda stradale si dice, ma come al solito i cittadini lo vengono a sapere a decisioni già prese, che sorgerà un nuovo distributore di benzina, proprio a Cesano dove a pochi metri di distanza, operano già altri due distributori di carburante. Ma non si è scritto da qualche parte: “occupazione del suolo agricolo zero”? Non solo altra terra sottratta all’agricoltura quindi, per giunta nei pressi del centro abitato, ma non si capisce proprio il criterio di certe opere, basti vedere i marciapiedi che finiscono nella rotatoria della Strada Statale Nord a due passi dal Centro commerciale senza alcun collegamento ciclo-pedonale con lo stesso, industrie che ristrutturano le recinzioni senza alcun spazio per i pedoni, ecc. Verrebbe da dire che, per i cittadini tutti ed in particolare per i “poveri abitanti di Cesano”, non c’è proprio più speranza di camminare a piedi in quella frazione: o si va tutti in auto o meglio rimanere chiusi in casa!

Infatti da molti anni ormai la stradina pedonale che dalla frazione, passando per il Residence le Piramidi, conduceva tra l’altro all’Ipercoop costeggiando il fiume, è ormai impraticabile; il marciapiede (?!) lato mare della frazione, oltre allo stato di abbandono in cui si trova da oltre quindici anni, non ha possibilità di collegarsi con il tratto Cesano-Senigallia; la strada Statale, come abbiamo ricordato, impedisce al pedone qualsiasi tentativo di recarsi a fare la spesa presso il Centro commerciale. Cosa dire: alla faccia dell’abbattimento delle polveri sottili, delle piste ciclabili, del camminare fa bene alla salute!







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2016 alle 10:19 sul giornale del 17 novembre 2016 - 3042 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, associazione amici della foce del fiume cesano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDv8


gek Utente Vip

17 novembre, 21:20
da come si capisce è stato autorizzato l'uso commerciale di un piccolo terreno adiacente all'ipercoop, mi verrebbe da dire bello, magari apre un attività commerciale, forse ci lavorerà qualcuno...
sinceramente il complotto di cui sopra non ce lo vedo proprio




logoEV