Cuoco resta senza lavoro e diventa volontario per aiutare i terremotati: la storia di Francesco

francesco tagliamonte 15/11/2016 - Ha perso il lavoro e invece di disperarsi si rimbocca le maniche e dedica il suo tempo ai terremotati. E' la storia di Francesco Tagliamonte, 24enne di Senigallia, sposato e padre di due bambini, che ha scelto di aiutare chi in questo momento vive giorni di grande difficoltà.

Francesco, che fino a qualche settimana fa lavorava come cuoco (poi il contratto è scaduto e non gli è stato rinnovato), nonostante si sia subito attivato per cercare un nuovo impiego, ha scelto di non restare con le mani in mano e ha deciso di rendersi utile.

Il 24enne è partito come volontario della Protezione Civile ed ha raggiunto Tolentino, città pesantemente colpita dal sisma, ed ora trascorre le sue giornate in mezzo ai terremotati. A casa, ad aspettarlo ci sono la moglie e i bimbi, e nonostante la nostalgia, Francesco è determinato a non tornare almeno fino a Natale, nella speranza che per allora la situazione per gli sfollati sia migliorata.

Francesco trascorre le giornate prendendosi cura delle persone, facendo giocare i bambini e chiacchierando con i più grandi nella speranza strappare loro un sorriso.





Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2016 alle 19:30 sul giornale del 16 novembre 2016 - 6102 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDvB





logoEV