Cent’anni di Scautismo Cattolico in Italia e 95 anni a Senigallia: sabato la festa

15/11/2016 - Festa grande per tutti gli scout della Diocesi! Sabato 19 novembre tutti gli scout della Diocesi si incontreranno a Senigallia, in Piazza Garibaldi, per ricordare il centenario dello Scautismo Cattolico in Italia e i 95 anni dalla fondazione del primo gruppo scout cattolico a Senigallia.

L’occasione di incontro di tutti questi bambini e ragazzi – e prevediamo di essere veramente tanti! - è già una bella festa di per sé; sarà un momento di gioia per loro, ma anche per tutte le loro famiglie e per la città intera! A questa si aggiunge, non ultimo, il messaggio che lo scautismo porta con sé: oggi, come 100 anni fa, lo scautismo risponde al desiderio di crescere, di vivere lo spirito di avventura, di conoscersi e superarsi, di sapersela cavare di fronte alle difficoltà, di compiere grandi imprese, di trovare il segno di Dio nella natura e negli altri, di sentirsi parte di una comunità e promuove valori universali come la fiducia, l’onore, l’altruismo, l’essenzialità, la lealtà….

Ci saranno momenti tipicamente in stile scout, con la rappresentazione di un breve “fuoco da campo” con canti e danze, ci sarà la Santa Messa presieduta dal Vescovo e concelebrata da tutti gli assistenti ecclesiastici dei gruppi, ci sarà una piccola mostra di foto e materiale “storico”…..ci sarà insomma quel clima di spensieratezza e impegno che caratterizzano lo scautismo, perché “nello scautismo tutto si fa col gioco, niente per gioco”! Questa sarà l’occasione di incontro tra gruppi che appartengono ad associazioni diverse e che raccolgono anche età diverse, affinché i ragazzi percepiscano che lo scautismo è un’esperienza storica, che qualcuno ha vissuto prima di loro e che qualcuno vivrà dopo di loro, che percorrono un cammino di crescita lungo un sentiero che anche altri stanno percorrendo, che è un’esperienza per tutte le età e per tutti i luoghi.

Ciascun gruppo ha già lavorato, al suo interno, alla scoperta dei momenti salienti di questi 100 anni, ricordando figure di spicco come il Conte Mario di Carpegna, primo capo italiano e primo traduttore di “Scouting for boys” - il libro che Baden Powell scrisse e che affascinò e affascina tutt’ora migliaia di ragazzi - e come Padre Gianfranceschi, nato ad Arcevia, che proprio 100 anni fa divenne il primo assistente eccelsiastico italiano e che fu fisico e matematico, collaboratore di Marconi nella realizzazione della Radio Vaticana e prese parte alla spedizione di Nobile al Polo Nord.

Il pomeriggio dunque sarà ricco, la cornice sarà splendida, ma anche il quadro di colori che dipingeremo con i nostri fazzolettoni colorati e con le nostre uniformi non sarà da meno! Alla festa sono invitati anche tutti gli scout di ieri….. con il loro fazzolettone, se riescono a ritrovarlo!

Roberta Farabollini, Comunità Adulti Scout Senigallia







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2016 alle 10:08 sul giornale del 16 novembre 2016 - 1763 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, scout, cngei e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDs3





logoEV