Arrestato un imprenditore di Monterado, due denunce per guida in stato di ebbrezza

13/11/2016 - Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno eseguito un arresto e due denunce a piede libero. A finire in manette è stato un imprenditore di 57enne di Monterado. I Carabinieri della Stazione di Trecastelli lo hanno arrestato in esecuzione di un ordine di espiazione di pena detentiva.

Il provvedimento è stato emesso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica di Pesaro e si basa sull’ordinanza del Tribunale di Sorveglianza di Ancona che ha dichiarato negativo l’esito dell’affidamento in prova al servizio sociale concesso dal Tribunale di Ancona. L’imprenditore, infatti, che dopo essere stato sottoposto all’affidamento in prova, non ha ottemperato alle prescrizioni ed ha violato gli obblighi imposti dalla misura, ora dovrà scontare la pena di poco meno di un mese di arresto nel carcere di Ancona Montacuto.

L’imprenditore, nel 2009, aveva commesso contravvenzioni in materia ambientale ed edilizia consistite nell’aver effettuato in un terreno agricolo soggetto a tutela paesaggistica un deposito di materiale edile e di pneumatici usati, installandovi altresì una casa prefabbricata ad uso ufficio e 6 containers, in assenza del prescritto permesso. Per tale motivo nel maggio 2014 era stato condannato dal Tribunale di Pesaro alla pena di giorni 25 di arresto ed euro 25.000 di ammenda.

Nella notte, a Senigallia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia hanno denunciato in stato libertà un 32enne del luogo per guida sotto l’influenza dell’alcool. L’uomo, intorno alle 3:00, alla guida della sua Hyundai Getz, mentre percorreva la Strada Provinciale Arceviese giunto al Vallone è stato fermato per un controllo dalla pattuglia. L’automobilista è stato sottoposto ad accertamento del tasso alcolemico che ha evidenziato un valore pari a 1,10 gr/lt.

Nel pomeriggio di sabato, invece, sempre a Senigallia, una pattuglia della Radiomobile ha fermato sulla S.P. Corinaldese un 70enne di Trecastelli alla guida della sua Alfa 33. L’auto che procedeva zigzagando ha insospettito i militari che l’hanno bloccata. L’automobilista sottoposto all’alcol test è risultato positivo con un tasso del 2,07 gr/lt. L’Alfa 33 è stata sottoposta a sequestro amministrativo per la confisca. Anche per il 70enne è scattata la denuncia alla Procura per guida sotto l’influenza dell’alcool. Ad entrambi è stata ritirata la patente di guida per i provvedimenti di competenza della Prefettura di Ancona.





Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2016 alle 16:57 sul giornale del 14 novembre 2016 - 1041 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, trecastelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDpn





logoEV