Autovelox lungo la statale contro l'alta velocità. Mangialardi, "Perche no!"

finti autovelox 09/11/2016 - Auto e mezzi che sfrecciano a tutta velocità lungo la statale non curanti dei limiti di velocità e del tratto urbano con la presenza di numerosi attraversamenti pedonali. E' l'allarme che arriva dai cittadini che chiedono misure di controllo per regolare la velocità.

Tra le varie ipotesi figura quella, inviata per iscritto da un cittadino al sindaco Maurizio Mangialardi, di posizionare autovelox lungo la statale 16 e indicatori di velocità. Una ipotesi che il primo cittadino non esclude. "Attualmente, con la complanare, l'intero tratto urbano della strada statale 16 è stato alleggerito dal traffico pesante, consentendo una viabilità sostenibile e un minore inquinamento atomosferico -premette Mangialardi- Con la presenza della complanare, la statale 16 non è più utile all'attraversamento della città e ovviamente potrà essere studiato un suo diverso utilizzo, garantendo la massima sicurezza per tutti i mezzi che la percorrono".

Rispetto a misure per limitare la velocità delle auto, il primo cittadino si dice possibilista. "Se si renderà necessario utilizzare strumenti utili a limitare la velocità in alcuni punti della statale, potremo valutare, in collaborazione con la Polizia Municipale, anche una eventuale installazione degli indicatori di velocità così come gli autovelox mobili che contribuiscono senza dubbio a prevenire eccessi in alcuni tratti di strada, in combinazione naturalmente con i relativi controlli".





Questo è un articolo pubblicato il 09-11-2016 alle 23:15 sul giornale del 10 novembre 2016 - 2458 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDgJ


matty Baldoni

10 novembre, 09:03
Questi bidoni arancioni che si notano da un kilometro di distanza non servono proprio a nulla, primo: perché al suo interno non c'è niente, è praticamente vuoto, secondo: perché alla loro vista diminuiamo la velocità e poi ripartiamo e terzo perché hanno un relativo costo inutile.
Volete sapere come sarebbe la vera soluzione?
Posizionare veri autovelox nascosti e non bidoni vuoti, non dovremmo vederli, forse solo così Sì potrà ridurre la velocità ci certi guidatori.
Quando ti arriverà la letterina della multa a casa, presa in un certo tratto di strada, vedrai, che quando la rifarai rallenterai, anche grazie al passaparola.
Ma questo purtroppo non è possibile per legge.....
Commentate.

luigi alberto weiss

10 novembre, 10:01
Bisogno di soldi, eh? Questo dopo l'approvazione dei "tagli" governativi. Complimentoni!

Commento modificato il 10 novembre 2016

Non sono completamente d'accordo con Matty, i velox servono per tutelare la sicurezza stradale non per "legnare i guidatori" come è l'assunto comune.
Per questo vanno messi e segnalati.
Ripenso ai 30 km/h messi a viale dei pini, con velox, e ricordo i commenti non proprio da Accademia della Crusca da parte della gente.
Qualche comune poi li metteva per fare cassa, con limiti di velocità assurdi con la giustificazione della mancata manutenzione.
Quindi per frenare i novelli Hamilton e Mansel, ed avere la sicurezza, sono sufficienti quelli segnalati e visibili.

Post scriptum: quando qui sopra scrivo "sono sufficienti quelli segnalati e visibili" non mi riferisco solo a quelli dei gabbiotti colorati ma pure a quelli delle pattuglie stradali, che hanno il vantaggio di essere mobili ma che pure vanno indicati in anticipo

Concordo con Daniele,
se il fine e' limitare la velocita' ed i rischi va bene qualsiasi deterrente, compreso quello dei vigili di tanto in tanto (perche' i velox fissi i guidatori abituali li imparano e appena passati riaccellerano) ma oltre alla statale credo siano indispensabili anche e forse ancor di piu' sul lungomare: da quando e' diventato senso unico mi e' capitato piu' volte di incrociare (in bici) gente che sorpassava usando la ciclabile a velocita' inaudite (probabilmente senza neanche accorgersi che ci fossero dei ciclisti) credo ben oltre i 40 sopra il limite per cui i "bravi" sarebbero da ritiro della patente!
Basterebbe sanzionarne qualcuno che poi col passaparola vedi che anche gli altri si regolano....

angelo pagliarani

10 novembre, 16:52
i box arancioni sono pericolosi!
chi sa che sono vuoti corre, chi ha paura del controllo frena e pammm ecco il botto!
io sono per autovelox nascosti e potere di controllo solo alle polizie dello stato!
così la "sicurezza" delle casse dei sindaci va a farsi benedire!
in sub ordine:
controllo con autovelox solo per gli sforamenti più gravi es. da 30 km più del limite previsto!

matty Baldoni

10 novembre, 17:07
Per Daniele e Ciampi, purtroppo noi siamo italiani, e all'italiano medio non gliene importa un bel fico secco dell'educazione stradale, autovelox mobili o fissi integrati da questi bidoni gialli non servirà a far rallentare il figo di turno di corre sul lungomare o addirittura passa sulla pista ciclabile perché si trova davanti una persona che rispetta le regole, per queste persone ci vuole la mazza, abitando sul lungomare né vedo tante.

massimo giannini

10 novembre, 21:13
anche lungo la complanare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

sono nessuno

11 novembre, 09:34
caro batty maldoni,
facciamo finta di partire col presupposto che l'80% degli autovelox che trovi in ogni comune d'italia, fisso, mobile, visibile o invisibile, non sia messo lì solo ed esclusivamente per battere cassa.
pensi realmente che la repressione, la punizione o la paura siano un rimedio valido per sanare o perlomeno alleviare un problema?
forse sarebbe meglio che la gente incominciasse a tirare fuori un po' di buon senso e magari non solo alla guida.
l'educazione (stradale) viene dal diffondere il buon senso e dalla responsabilizzazione delle persone non dalle multe o dalle punizioni, le regole sono linee guida utili per persone stupide, che non sanno avere un' opinione, assolutamente indispensabili ma vanno anche interpretate.

1. "gli autovelox sono li per far cassa"?

Sbagliato, se rispetti i limiti la multa non la prendi, qundi far cassa non c'entra nulla, non è il semaforo giallo che devi inchiodare per non beccare il rosso.

Peraltro le multe per eccesso di velocità, con la tolleranza del 5 per cento e cosi via, fanno ridere in italia.

2. "gli autovelox visibili"?

E a che servono? Il velox visibile serve a "controllare" i cento metri in cui è posizionato, e il resto della strada?

In altri paesi i velox sono rigorosamente nascosti, hai solo un modo per essere sicuro di non beccare la multa:

Rispettare SEMPRE i limiti.

Ma questo in italia non si può fare, perchè i bifolco che confonde il "correre" con il "saper guidare" vuole avere il diritto di violare il cds.

La cosa divertente, similmente a quelli che si attaccano al paraurti, è che se loro subiscono lo stesso trattamento, si arrabbiano.

Io guido dal 1987, non ho mai preso una multa per eccesso di velocità, anche quando i velox erano nascosti.

Motivo?

Semplicemente non ho mai preteso di fregarmene dei limiti di velocità.

p.s.:
Ai vigili:

E' ben più pericoloso correre che, ad esempio, sorpassare un veicolo lento con la riga continua o non pagare il parcheggio ma, stranamente, le multe per gli eccessi di velocità, non ne fate mai, non meravigliatevi, dunque, se siete oggetto di scherno.

sempre nessuno

11 novembre, 21:19
Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV