Castelleone: defibrillatore in piazza a disposizione di medici e persone abilitate all’uso

04/11/2016 - Alla presenza di: Sindaco, Amministrazione Comunale, Parroco, Sig. Gilberto Manfredi, legale Rappresentate dell’Ortopedia, Rag. Felice Saccinto, Presidente, Dott. Mauro Tarsi, Direttore della BCC di Corinaldo, Dott. Sandro Piermattei, Responsabile Filiale BCC di Castelleone di Suasa, Lorenzo Tricarico, Direttore della Società Nazionale di Salvamento, Sezione di Fano, è stato attivato.

 Martedì 1 Novembre, un defibrillatore in Piazza Vittorio Emanuele II, vicino alla filiale della Banca di Credito Cooperativo di Corinaldo. Il Sindaco ha espresso gratitudine e particolare apprezzamento nei confronti della Ditta Ortopedia Manfredi e della Banca di Credito Cooperativo di Corinaldo, per il gesto compiuto e per la sensibilità dimostrata nei confronti di tutti i cittadini Castelleonesi. I defibrillatori semi-automatici esterni (chiamati in termine tecnico Dae) sono apparecchiature da utilizzare nel caso di un arresto cardiaco improvviso, evento sanitario acuto molto grave che porta alla morte se non immediatamente trattato. 

La collocazione di un Dae in un luogo pubblico e la contestuale formazione del personale al suo utilizzo fanno parte dei Progetti Pad (Public Access Defibrillation, pubblico accesso alla defibrillazione) e sono nati per fronteggiare con tempestività le conseguenze dell'arresto cardiaco improvviso. E’ con questo spirito che, la Società Nazionale di Salvamento, Sezione di Fano, ha dato la disponibilità ad organizzare, gratuitamente, la formazione di n. 6 operatori BLS-D, abilitati all’uso del defibrillatore, da destinare ai dipendenti del Comune di Castelleone di Suasa e BCC Corinaldo. Inoltre, essendo il loro obiettivo quello di diffondere la cultura del primo soccorso nella comunità, a tutela in primis dei più piccoli, è disponibile a portare anche a Castelleone di Suasa il progetto “Salva Bimbi – Ti salvo Io”, che comprende percorsi formativi al fine di aiutare ciascun individuo o gruppi di persone, a contatto con soggetti in età pediatrica, a conoscere, ad acquisire e saper eseguire azioni tali da modificare i propri comportamenti, per mantenere e/o migliorare la sicurezza e la salute dei bambini: in primis la corretta educazione alimentare. Una informazione/formazione su cosa si deve fare e come comportarsi, qualora capitasse un incidente per soffocamento da corpo estraneo.

Ma chi sono gli appartenenti alla Società Nazionale di Salvamento? Sono un gruppo di medici specializzati nella medicina d’urgenza, rianimazione e anestesia, iperbarica, pediatrica e generale, infermieri e soccorritori professionali, che condividono lo stesso obiettivo, diffondere la cultura del primo soccorso e le manovre Salva Vita a tutti, attraverso l’organizzazione di campagne di sensibilizzazione e la promozione dei corsi di primo soccorso certificati rivolti a tutta la popolazione laica e sanitaria. Garantiscono la formazione in tutta Italia grazie alla rete di Medici e Istruttori accreditati nelle varie C.O. 118 di competenza. I corsi di rianimazione rispettano le nuove linee guida internazionali ILCOR 2015 (International Liaison Committee on Resuscitation) ed in particolare i manuali di rianimazione fanno riferimento alle raccomandazioni dell’organismo medico internazionale AHA (American Heart Association).







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-11-2016 alle 11:21 sul giornale del 05 novembre 2016 - 1212 letture

In questo articolo si parla di castelleone di suasa, attualità, comune di castelleone di suasa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aC6Q





logoEV