Terremoto a Senigallia: segnalati i primi danni. Qui gli aggiornamenti in tempo reale

30/10/2016 - La nuova forte scossa di terremoto di magnitudo 6,5 che domenica mattina ha colpito pesantemente le Marche, non ha risparmiato neanche la spiaggia di velluto alle prese con i primi danni post sisma. In questo articolo tutti gli aggiornamenti in tempo reale sui danni e segnalazioni.

Come già annunciato dal sindaco Maurizio Mangialardi, nella giornata di lunedì 31 ottobre le scuole resteranno chiuse per consentire i controlli. Intanto però danni si sono registrati alla chiesa di Scapezzano, dove è crollato un pezzo del campanile.

In Cattedrale si sono staccati pezzi di intonaco.

Anche a Scapezzano, nella Chiesa di S. Giovanni Battista, si è verificato il distacco di alcuni frammenti del soffitto. A Montignano la chiesa parrocchiale è stata momentaneamente chiusa per consentire maggiori controlli dopo il distacco di alcuni parti di rosone.

Un lettore ci ha anche segnalato la presenza di preoccupanti e vistose crepe all'interno della Chiesa di San Martino (vedi foto sotto) dove comunque domenica si sono regolarmente celebrate le messe. Il parroco ha poi rassicurato che quelle crepe erano precedenti al terremoto.

Per essere aggiornati in tempo reale o inviare segnalazioni alla Redazioni di Vivere Senigallia registrare sulla propria rubrica il numero whatsapp 3735075800 e inviare un proprio sms al numero o iscriversi al canale Telegram https://telegram.me/viveresenigallia


di Giulia Mancinelli e Sara Santini
redazione@viveresenigallia.it






Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2016 alle 12:44 sul giornale del 31 ottobre 2016 - 5693 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCU0


Anche 86 anni fa il 30 ottobre 1830, alle 8,13 la città subì un grosso terremoto.