La "Vergine delle rocce" di Leonardo Da Vinci a Senigallia: Mangialardi: 'Protagonisti internazionali'

mostra “Maria Mater Misericordiae” 19/10/2016 - Presentata mercoledì mattina a Roma, nella sede nazionale dell'Anci, la mostra “Maria Mater Misericordiae”, che dal 28 ottobre 2016 al 29 gennaio 2017 sarà allestita a Palazzo del Duca di Senigallia.

Si tratta dell'ultima delle quattro grandi mostre del Giubileo della Misericordia organizzate da Regione Marche, Anci Marche e Conferenza Episcopale delle Marche.

Presenti il sindaco di Senigallia e presidente Anci Marche, Maurizio Mangialardi, accompagnato dall'assessore Simonetta Bucari, la vicepresidente del Senato, Valeria Fedeli, la senatrice Silvana Amati,  la dottoressa Ivana Iachetti in rappresentanza della Regione Marche, e i curatori della mostra Stefano Papetti e Giovanni Morelli.

Nell'occasione, è stata ufficialmente annunciata anche la presenza dell'opera che susciterà maggiore interesse tra i visitatori: la "Vergine delle rocce", capolavoro assoluto di Leonardo Da Vinci, cui verrà dedicata una speciale sezione.

Ma "Maria Mater Misericordiae” porterà a Senigallia molte altre significative opere di inestimabile valore, tra cui quelle di Perugino, Rubens, Carlo Crivelli, Lorenzo Monaco, che insieme costituiscono un affascinante racconto per immagini affidato ai più grandi artisti del Rinascimento italiano sul forte sentimento devozionale nei confronti di Maria, Madre Misericordiosa.

Autentici capolavori provenienti dalle più prestigiose raccolte museali quali i Musei Vaticani, la Galleria degli Uffizi, la Pinacoteca Nazionale di Siena, la Galleria Nazionale delle Marche, la Galleria Borghese di Roma, il Museo Nazionale di Capodimonte a Napoli, l’Accademia Carrara di Bergamo.

L’evento artistico, realizzato dalla Regione Marche e dal Comune di Senigallia con il coordinamento dell'Anci Marche e la collaborazione della Fondazione Giovanni Paolo II, contiene il nucleo delle opere esposte durante l’estate a Cracovia in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù, integrato da alcuni capolavori provenienti dalle varie chiese e musei italiani.

"Dopo le mostre di Ascoli, Osimo e Loreto - ha detto Mangialardi - con "Maria, Mater Misericordiae", impreziosita dalla straordinaria esposizione della "Vergine delle rocce" di Leonardo Da Vinci, si completa un percorso che sta vedendo le Marche recitare un ruolo da protagonista nel panorama artistico-culturale nazionale e internazionale. La straordinarietà dell'anno 2016, caratterizzato dal Giubileo voluto da papa Francesco, meritava un evento che per valore e prestigio delle opere e degli allestitori non avesse eguali. Siamo particolarmente orgogliosi che questa iniziativa, che è di tutto il territorio regionale, abbia beneficiato della visibilità e dell'interesse di tanti addetti ai lavori. Infine, voglio sottolineare con orgoglio il lavoro sinergico tra tutte le istituzioni coinvolte e l'unicità di un'offerta che in nessun altro territorio regionale è stata realizzata. L'auspicio è che tutti coloro che visiteranno la mostra scegliendo di vivere le intense emozioni offerte dal percorso artistico, colgano l'occasione anche per conoscere la città e il territorio che dal mare guarda all'entroterra, e le sue peculiarità artistiche ed enogastronomiche. Un grande e sentito ringraziamento a quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo evento".

Tra le opere che saranno esposte vale la pena ricordare la più antica rappresentazione iconografica di questo soggetto, la “Madonna della Misericordia” dipinta da Barnaba da Modena, conservata nella Chiesa dei Servi di Genova; la “Madonna della Misericordia con i Santi Stefano e Girolamo e committenti” di Pietro Perugino, proveniente dal museo comunale di Bettona; la “Madonna della peste”, eseguita nel 1472 da Benedetto Bonfiglim, collocata nella chiesa parrocchiale di Corciano; la “Madonna del latte” di Carlo Crivelli, databile al 1472, appartenente alla pinacoteca parrocchiale della chiesa dei santi Pietro, Paolo e Donato di Corridonia; la “Madonna della Misericordia”, realizzata dal pittore camerte Girolamo di Giovanni nel 1463, oggi esposta al museo civico della città dei Da Varano; e la “Vergine col Bambino e angeli” di Lorenzo Monaco, dipinta nel 1412.

Le mostra sarà visitabile con un coupon sconto scaricabile da www.eventi.turismo.marche.it e disponibile negli uffici turistici e nelle strutture alberghiere.

La Mostra Maria Mater Misericordiae allestita nel Palazzo del Duca di Senigallia rimarrà aperta dal 28 ottobre 2016 al 29 gennaio 2017 con i seguenti orari: dal martedì al mercoledì dalle ore 15 alle ore 20; dal giovedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 20.

Info
Telefono 366.67.97.942
Sito internet. www.senigalliaturismo.it
E-mail circuitomuseale@comune.senigallia.an.it
Ingresso intero 7 euro
Ingresso ridotto 5 euro (soci FAI, Touring e Coop Alleanza 3.0, i visitatori che accederanno alla mostra esibendo il carnet biglietti visita mostre o il biglietto di ingresso ad una delle altre tre mostre marchigiane)
Ingresso agevolato 3,50 euro (cittadini dell’Unione europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni e ai docenti delle scuole statali con incarico a tempo indeterminato)
Gruppi 6 euro (Gruppi su prenotazione composti da almeno 20 paganti)
Gratuito (per tutti i cittadini appartenenti all’Unione Europea, di età inferiore a 18 anni).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2016 alle 17:34 sul giornale del 20 ottobre 2016 - 2084 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di senigallia, senigallia, mostra “Maria Mater Misericordiae”

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCvJ





logoEV