Cna: “La fusione di Morro con Senigallia porterà maggiori risorse e una razionalizzazione dei costi”

19/10/2016 - Il 23 Ottobre si voterà in merito alla fusione del Comune di Senigallia con Morro D’Alba.

Da diverso tempo CNA sostiene questa linea che può portare, grazie alla razionalizzazione dei costi e ai maggiori contributi premianti, enormi vantaggi in termini di sviluppo e sostenibilità del territorio. Nel corso del 2016 sono stati organizzati diversi incontri da CNA proprio per spronare le amministrazioni comunali a cogliere le opportunità derivanti da unioni e fusioni. Cna con forza ribadisce la sua posizione sull’argomento, confermando che attraverso questi processi si potrà ottenere efficacia ed efficienza delle macchine comunali andando incontro alle esigenze del tessuto imprenditoriale locale.

“L’unione dei due comuni – dichiara il segretario CNA Senigallia Giacomo Mugianesi – porterà, oltre che a nuove risorse importanti per lo sviluppo economico del territorio, anche ad una nuova identità turistica. Per i più scettici, che temono una perdita d’identità del Comune di Morro D’Alba, leggiamo dal progetto di fusione che per garantire l’identità ed una sicura risposta ai bisogni dei cittadini è stata usata una nuova forma di governance, ossia quella della Municipalità.

Questa soluzione potrà permettere di custodire i tratti originari della comunità lasciando la sede del Comune come punto di riferimento della Municipalità. Inoltre ci sarà un vero e proprio Consiglio Municipale con a capo il Prosindaco che avrà competenza territoriale”. “Siamo fermamente convinti che la strada intrapresa sia quella giusta – prosegue Mugianesi – ma auspichiamo che questo porti anche ad una liberazione di risorse che agevolino un processo di riduzione delle imposte locali. E ancora, deve essere l’occasione per uniformare e semplificare le ordinanze e le procedure, nonché per razionalizzare il personale. Infine crediamo fermamente che possa essere l’opportunità di avvio di un processo di sviluppo territoriale integrato”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2016 alle 12:26 sul giornale del 20 ottobre 2016 - 767 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, cna senigallia, fusione per incorporazione e piace a eneabartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCuI


luigi alberto weiss

19 ottobre, 18:38
Se tutto 'sto politichese fosse vero, perchè allora non facciamo una sola Municipalità da Sengfallia d Arcevia, la Municipalità del Misa-Nevola? Però concediamo ai Comuni di confine di scegliere con chi fondersi, magari Ostra con Jesi o Castelleone di Suasa con il pesarese San Lorenzo in Campo, Arcevia con Fabriano, Serra de' Conti con Montecarotto e Barbara. O no?

@ luigi alberto weiss: se tutto "sto politichese fosse vero" non esisterebbe il politichese.