Montemarciano: chiusura del progetto OPM della Chiesa Valdese “Lavoriamo per il recupero”

comune di montemarciano 12/10/2016 - Si è concluso nei mesi scorsi “Lavoriamo per il recupero”, il progetto realizzato da Legambiente Marche Onlus e finanziato dalla Chiesa Evangelica Valdese attraverso il Fondo Otto per Mille, destinato al reinserimento nella società di soggetti sottoposti a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria e alla prevenzione della recidiva.

ra gli obiettivi del progetto, in particolare, vi era quello di incrementare e incentivare il lavoro penitenziario, intendendosi con questo termine ogni forma di attività che possa rappresentare un punto di partenza per la rieducazione del cittadino verso la società e che possa consentire ai detenuti di ottenere, in futuro, reali opportunità di impiego in aziende e cooperative sociali. Dall'inizio del progetto sono stati coinvolti fin da subito la Casa Circondariale di Barcaglione, che ha messo a disposizione due detenuti ai quali è stata destinata una borsa-lavoro mensile della durata di sei mesi , e i rappresentanti del Comune di Montemarciano, che si sono occupati di supervisionare il lavoro da svolgere e di seguire nello specifico l'attività da realizzare.

Da gennaio a giugno 2016 sono state realizzate numerose azioni concrete per creare opportunità reali di impiego e professionalizzazione dei detenuti, con un'attenzione specifica alla cura del verde e del territorio. In particolare, i soggetti coinvolti sono stati impiegati anche alla realizzazione della nuova recinzione del centro sportivo a Gabella, al montaggio e all'istallazione della nuova pensilina per l'attesa degli autobus in località Forcella e al rifacimento di un tratto di fognatura a Marina di Montemarciano.

Legambiente Marche Onlus, grazie al finanziamento ottenuto dalla Chiesa Valdese e alla collaborazione del Comune di Montemarciano e della Casa Circondariale di Barcaglione, con i quali è stata resa possibile una programmazione concreta delle attività, ha potuto concludere con successo questo percorso di inclusione socio-lavorativa e di recupero della dignità personale dei detenuti coinvolti, contribuendo così alla progressiva eliminazione di ogni forma di discriminazione e isolamento sociale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2016 alle 12:30 sul giornale del 13 ottobre 2016 - 356 letture

In questo articolo si parla di attualità, montemarciano, Comune di Montemarciano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCdY