Corinaldo: V Centenario dell'Assedio, presentato il logo vincitore. La firma è di Nicole Prussiani

11/10/2016 - E' stato presentato ufficialmente il nuovo logo che contraddistinguerà lo speciale anniversario che accenderà Corinaldo nel 2017: il V Centenario dell'assedio della città. Un episodio che ogni anno viene ricordato grazie alla "Contesa del Pozzo della Polenta" ma che nel 2017 unirà tutta la comunità corinaldese in un calendario ricco di appuntamenti e di eventi.

Un appuntamento unico che l'Associazione "Pozzo della Polenta" assieme all'Amministrazione Comunale e alla Pro Loco vuole valorizzare a partire dalla creazione appunto di un speciale logo. La presentazione del logo del V Centenario è avvenuta sabato 8 ottobre, presso la Sala Giunta del Municipio di Corinaldo. Un momento di incontro a cui hanno partecipato il Sindaco Matteo Principi, l'assessore alla Cultura Giorgia Fabri, il vicesindaco Rosanna Porfiri, il presidente dell'Associazione Pozzo della Polenta Federico Piersanti, il vicepresidente della Pro Loco Livio Scattolini e Giorgio Dominici, autore di uno dei progetti partecipanti.

Ma la protagonista è stata senza dubbio la vincitrice del Concorso "Un logo per l'assedio", la corinaldese Nicole Prussiani, che ha realizzato appunto quello che sarà il Logo Ufficiale dello speciale anniversario. La Commissione che ha esaminato i Loghi dei partecipanti, e che era composta dal Sindaco Principi, dall'assessore Fabri, dal presidente Piersanti, dallo storico Eros Gregorini e dall'art director Giuliano De Minicis, ha ritenuto il Logo presentato da Nicole Prussiani il migliore tra quelli pervenuti sul proprio tavolo di lavoro.

"Quello di Nicole - ha commentato al riguardo il Sindaco Principi - è stato giudicato dalla Commissione il Logo migliore per rappresentare i contenuti e i valori di questo importante momento storico. Inoltre, il Logo presentato mi suggerisce una riflessione: come 500 anni fa ci si doveva difendere ed opporre una valida difesa, così ai giorni nostri, ovviamente con le debite proporzioni e le opportune differenze, occorre rammentare i valori di un tempo per affrontare un momento così delicato come quello che stiamo vivendo.

"Il nostro obiettivo - ha affermato l'assessore Giorgia Fabri - consiste non nel creare avvenimenti singoli ma, al contrario, dar vita ad un programma a lungo termine. Per questo motivo è importante ricordare il fatto storico in sé e, di conseguenza, concretizzarlo tramite un lavoro mirato che coinvolga la nostra cittadinanza e le nostre associazioni, imprescindibili per quanto vogliamo intraprendere".

"La Commissione - ha poi preso la parola la realizzatrice del Logo vincitore, Nicole Prussiani - ha saputo comprendere perfettamente il mio lavoro. Che ho portato a compimento utilizzando un mio metodo. Sono partita dagli eventi storici: l'Assedio del 1517 (Corinaldo, per la sua posizione strategica, fu sempre ambita roccaforte contesa da Comuni limitrofi), il V centenario (che si celebra per rievocare la strenua e vittoriosa difesa che Corinaldo oppose alle armate di Francesco Maria della Rovere) e Corinaldo che, tramite la sua concentrica cinta muraria, racchiude e mantiene viva la memoria del suo passato.

Ho tradotto tutto il lavoro di analisi e studio in una forma grafica che non poteva quindi che essere concentrica." Il logo è formato da cinque anelli concentrici, ciascuno dei quali rappresenta un'anima di Corinaldo: il pozzo della polenta, la sua cinta muraria, la sua storia di roccaforte fino alla natura esterna che lo circonda. "Per la cintura verde dei tigli - sottolinea Prussiani - che rappresentano il quinto anello, quello più all'esterno, mi sono servita delle tonalità del verde. Il terzo anello, che raffigura le mura del 1480, dilata e racchiude quello delle mura del 1367, cioè il secondo anello; il quale, a sua volta, abbraccia il primo anello, ossia quello del Pozzo della Polenta.

Infine, l'anello delle mura grandi, che è il quarto anello, sta a manifestare la grandezza e racchiude la fortezza che trionfa dall'Assedio e ancora oggi sopravvive nel tempo". "Non poteva che farci piacere - ha quindi commentato il presidente dell'associazione "Pozzo della Polenta" Federico Piersanti - che la persona vincitrice fosse di Corinaldo (in totale hanno partecipato dieci concorrenti, provenienti d tutta la Regione).

Riguardo al Logo, posso affermare che il suo intento consiste nel ricordare un fatto storico di 500 anni ma utilizzando strumenti moderni. E lo fa in maniera eccelsa. Un punto di riferimento per tutti gli appuntamenti che accompagneranno questo anniversario e ovviamente l'edizione 2017 della "Contesa del Pozzo della Polenta". Oltre alla Contesa 2017, il V Centenario si caratterizzerà per notevoli appuntamenti, da un fumetto sui fatti storici della Contesa ad una pubblicazione sul mondo nel 1517 e molto altro ancora. Tutti gli appuntamenti saranno quindi raggruppati e pubblicizzati in un apposito calendario.

"Nicole ha centrato in pieno quanto le si è richiesto -ha concluso il vicepresidente della Pro Loco, Livio Scattolini-: i cinque cerchi concentrici incarnano senza dubbio un vissuto, reso in maniera semplice eppure davvero efficace nel suo contesto".







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2016 alle 11:19 sul giornale del 12 ottobre 2016 - 1481 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCaN