Mangialardi sulla scomparsa dell'architetto ed ex assessore Danilo Guerri: "Uomo dalla visione lungimirante"

07/10/2016 - “Con Danilo Guerri scompare uno dei più grandi professionisti della nostra regione, che ha saputo letteralmente lasciare il segno ovunque è passato grazie alla sua peculiare visione, lungimirante e geniale, capace di coniugare l’utile e il bello.

Un lutto che colpisce profondamente anche Senigallia dove Guerri, uomo dai modi gentili ed eleganti, ha operato come assessore all’Urbanistica tra il 1994 e il 1997, chiamato a ricoprire tale incarico dall’allora sindaco Graziano Mariani, dando il suo prezioso contributo alla riqualificazione di alcuni dei nostri più importanti siti del centro storico. Tra i suoi tanti progetti, infatti, non possono essere dimenticati lo straordinario recupero di Palazzo del Duca, del Foro Annonario e, in particolare, dell’attuale Biblioteca Comunale Antonelliana. L’Amministrazione comunale e l’intera città, dunque, si uniscono al lutto di amici e familiari, nella consapevolezza che il ricordo della sua persona, al pari di quello delle sue opere, resterà indelebile nella memoria del nostro territorio”.

Così il sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, sulla scomparsa dell’architetto Danilo Guerri.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2016 alle 17:30 sul giornale del 08 ottobre 2016 - 983 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aB46


Si potranno fare delle critiche alla figura dell'Architetto Danilo Guerri, ma molte belle cose sono venute fuori dalle sue matite e penne.
E sono tutte eredità di bellezza ed eleganza.