Corinaldo: tutti i vincitori della 31esima edizione del Premio Carafòli

03/10/2016 - È stata un successo la 31esima edizione del Concorso Fotografico "Mario Carafòli. Il Paese più bello del mondo", andato in scena nella mattinata di domenica 2 ottobre. La Sala Consiliare del Municipio, gremita in ogni ordine di posto, ha ospitato la manifestazione, organizzata dall'Amministrazione comunale in collaborazione con la Città di Senigallia, il Musinf - Museo Civico di Arte Moderna di Senigallia e con il contributo delle associazioni "Pozzo della Polenta" e Pro Loco.

"Siamo giunti alla 31esima edizione - ha affermato in apertura il sindaco, Matteo Principi -, un traguardo prestigioso per questo Concorso che, periodicamente, si arricchisce di ulteriori novità. Da quattro anni, ad esempio, si è aggiunta una nuova sezione alle precedenti, vale a dire La città di Senigallia - "Spiaggia di Velluto" . Questa manifestazione, inoltre, consiste in una occasione per rimarcare la differenza e al tempo stesso le similitudini tra gli scatti effettuati dal compianto Mario Carafòli, le cui fotografie raccontavano paesaggi, ambienti, ritratti, e quelli proposti da una nuova generazione, vale a dire le immagini in gara al Concorso".

Un confronto che coinvolge anche un intero territorio, a partire da Senigallia e Corinaldo. "L'aspetto principale che deve emergere da queste due culture, di Corinaldo e Senigallia - ha specificato al riguardo il Sindaco - consiste nel far emergere sinergia, in modo da ottenere risultati sempre migliori per il nostro territorio".

"Il Concorso Fotografico "Mario Carafòli" - ha quindi proseguito il vicesindaco di Senigallia, Maurizio Memè - consiste in un ottimo sprone per farci gestire al meglio il nostro territorio, fondendo al meglio turismo e cultura, in particolar modo in ottica futura. È quindi naturale asserire che il nostro territorio, grazie anche a manifestazioni come il "Carafòli", debba diventare il più intrigante e interessante possibile per consentire alle persone di convenirvi e soggiornarci. Costituisce sicuramente un ottimo biglietto da visita per un futuro imminente".

"I concetti espressi dal Sindaco Principi e dal Vicesindaco Memè - ha quindi aggiunto Domizia Carafòli, figlia di Mario e presente al Concorso assieme alla mamma, la signora Luisa - mi trovano perfettamente d'accordo. Perché è sacrosanto che il Premio dedicato a mio padre consente di effettuare un paragone tra le sue fotografie e quelle dei fotografi di oggi. Si tratta di un aspetto molto importante, in quanto permette di redigere un confronto tra due linguaggi fotografici giocoforza differenti, in riferimento all'età. Concludo con uno degli slogan coniati da mio padre: "Chi fotografa dice di più".

Quindi la premiazione. A coordinarla è intervenuto l'assessore alla Cultura Giorgia Fabri, supportata dalla dr.ssa Monia Di Cosimo. Riguardo alla prima sezione, "Il Paese più bello del Mondo" il terzo classificato (150 euro) è risultato essere Alberto Polonara, con una serie di quattro fotografie a colori dal titolo "Serena giornata di pioggia". A premiare è intervenuto Maurizio Memè. Il secondo classificato (250 euro di premio) è stato Rolando Catalani, con una serie di quattro immagini dal titolo "La vita scorre nonostante tutto". A premiare è intervenuto il sindaco Principi. Il primo premio (500 euro) della prima sezione se l'è aggiudicato Fabio Secchiaroli, con due fotografie in bianco e nero dal titolo "Come una farfalla". Ha premiato la signora Luisa Carafòli.

I segnalati della prima sezione sono stati i seguenti (ha premiato, con attestati di merito, Domizia Carafòli): Paolo Fontani (4 fotografie,), Giovanni Brighente (4 fotogarfie9, Gabriella Romagnoli (2 fotografie), Livia Mazzufferri (1 fotografia), Roberto Olivetti (una fotografia), Giuseppe Silenzi (1 fotografia), Roberto Cirilli (1 fotografia), Domenico Giannantonio ( 1 fotografia).

La seconda sezione, denominata "La città di Corinaldo" e dal premio unico (200 euro), ha visto trionfare Tiziano Carrara, con un lavoro di tre fotografie ("Cornice di Pietra", "Lo Sguardo all'Infinito" e "Artistiche Geometrie"); ha premiato il vicepresidente della Pro Loco Massimo Gradoni. I segnalati sono stati i seguenti (ha premiato il vicesindaco di Corinaldo Rosanna Porfiri): Paolo Maori (4 foto), Giovanni Brighente (4 foto), Domenico Giannantonio (1 foto) e Maria Grazia Becherini (tre foto).

Per quanto riguarda la terza sezione, denominata "La Contesa del Pozzo della Polenta", ha vinto il premio (200 euro) Simone Quercini, con una fotografia senza titolo. A premiare è intervenuto il presidente dell'associazione "Pozzo della polenta" Federico Piersanti". I segnalati di questa sezione sono Paolo Capuzzo (2 fotografie).

Quindi la quarta sezione, denominata "La città di Senigallia - Spiaggia di Velluto". I vincitori (premio 500 euro) sono risultati essere due: Domenico Giannantonio, con la fotografia "Memoria di un poeta", e Fabio Secchiaroli, con la fotografia "Specchi di Luce". A premiare sono intervenuti contemporaneamente Matteo Principi e Maurizio Memè. I segnalati della quarta sezione sono stati i seguenti: Maria Grazia Becherini (1 foto), Giovanni Brighente (4 foto), Alberto Polonara (4 foto), Chiara Ciricahi (1 foto) E Roberto Olivetti (1 foto).

Infine, la nuova sezione, promossa dall'associazione culturale "Centrale fotografia" di Fano, nell'ambito del suo progetto "Scuola di paesaggio - Roberto Signorini". Ha vinto il premio unico il fotografo Roberto Cirilli, con la fotografia "Sguardi e Pensieri": a premiare è intervenuto Marcello Sparaventi, dell'associazione sopra citata.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2016 alle 15:24 sul giornale del 04 ottobre 2016 - 947 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo, Premio Carafòli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBSl