Borse lavoro per gli over 30, prorogata la scadenza per le domande

borse lavoro 27/09/2016 - Prorogata al prossimo 24 ottobre la scadenza del bando per le borse lavoro destinate agli over 30. Gli interessati, al momento della domanda, dovranno essere in possesso dei seguenti requisito: avere compiuto 30 anni di età (e non aver compiuto il sessantacinquesimo anno); essere residenti nella Regione Marche, essere iscritti come disoccupati al Centro per l’impiego competente (lo stato di disoccupazione dovrà permanere per l’intera durata della borsa).

I richiedenti, poi, non devono avere avuto rapporti di lavoro con il soggetto ospitante negli ultimi quattro anni antecedenti la domanda di borsa lavoro, né avere rapporti di parentela con la persona fisica proprietaria, titolare o socio del soggetto ospitante, né avere usufruito di due borse lavoro finanziate con risorse FSE 2007/2013.

Inoltre, coloro che faranno domanda dovranno presentare una certificazione Isee in corso di validità datata nell’annualità 2016 del proprio nucleo familiare non superiore a 18000 euro.

I soggetti extracomunitari devono presentare copia del permesso di soggiorno o, in sua assenza, copia della richiesta e della ricevuta attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso o di rinnovo rilasciata dall’Ufficio postale abilitato.

Anche per i soggetti ospitanti (imprese private o organizzazioni senza fini di lucro), sono previsti alcuni requisiti sono: essere iscritti nei pubblici registri, compresi anche gli studi professionali, avere sede legale e/o operativa nella Regione Marche, essere in regola con il Ccnl, le normative di sicurezza vigenti (e non aver subito provvedimenti da parte delle autorità competenti negli ultimi 24 mesi), le normative che disciplinano le assunzioni obbligatorie previste dalla legge 68 del 1999 e s.m.i., il versamento degli obblighi contributivi e assicurativi, non aver effettuato licenziamenti, fatti salvi quelli per giusta causa, nei dodici mesi precedenti l’attivazione della borsa e non avere in corso procedure di Cig straordinaria o in deroga per attività equivalenti a quelle della borsa.

I soggetti ospitanti dovranno adempiere alla copertura del borsista presso Inail contro infortuni sul lavoro e malattie professionali e alla copertura assicurativa del borsista per responsabilità civile verso terzi. È prevista inoltre la comunicazione obbligatoria preventiva Unilav e la formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e sorveglianza sanitaria. Al borsista dovrà essere consentita una frequenza dell’attività formativa obbligatoria di 15 ore su tematiche riguardanti l’orientamento, la sicurezza sul posto di lavoro e i contratti di lavoro, e la nomina di un tutor aziendale.

Il numero dei borsisti che le aziende potranno ospitare varia in base ai propri dipendenti a tempo indeterminato: un borsista da 0 a 10 dipendenti, 2 borsisti da 11 a 100, e tre borsisti oltre i 100 dipendenti.

Ogni borsista avrà un’indennità di partecipazione erogata dalla Regione Marche pari a 650 euro mensili (corrisposte in 2 rate trimestrali) per la durata massima di 6 mesi e per un impegno settimanale minimo di 25 ore, con un importo massimo per ogni borsa di 3900 euro lordi. L’indennità viene erogata solo in caso di raggiungimento della soglia minima del 75% di presenze mensili rispetto alle ore previste nel progetto formativo. A conclusione della borsa, si verificherà l’effettivo raggiungimento di tale soglia sull’intero periodo, provvedendo se necessario a eventuali conguagli.

Il soggetto candidato, ai sensi dell'articolo 5 del bando, può presentare la domanda tramite internet utilizzando la modulistica presente nel sistema informatico: http://siform.regione.marche.it ed allegata all'avviso a scopo informativo, e inviare la documentazione prodotta da tale procedura esclusivamente tramite raccomandata a/r entro il prossimo 30 settembre a: Regione Marche – P.F. Presidio Formazione e Servizi per l’impiego Pesaro – Urbino e Ancona –Via Raffaello Sanzio n. 85 – cap. 60125 Ancona. Nella busta dovrà essere indicata la dicitura: “POR MARCHE FSE 2014/2020 – BORSE LAVORO OVER 30” e il codice del bando.

Ai fini della presentazione della domanda all’interno del sistema Siform, la residenza del richiedente determina la competenza territoriale e il rispettivo codice bando. Quindi i soggetti interessati a presentare domanda di borsa lavoro devono usare esclusivamente il codice bando riferito alla provincia di residenza, che per quella di Ancona è BORSELAV_2016_AN.

La valutazione si conclude con la redazione delle graduatorie per ambito provinciale e pubblicate nel sito www.istruzioneformazionelavoro.marche.it e ww.europa.marche.it. Per l’ammissione in graduatoria le domande dovranno aver raggiunto almeno il punteggio di 60/100.

Per informazioni le persone interessate possono contattare il Centro per l'impiego e l'orientamento di Senigallia - situato in via Campo Boario e raggiungibile al numero 071.9959101.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2016 alle 16:22 sul giornale del 28 settembre 2016 - 1050 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBEK





logoEV