Successo per Pane Nostrum: 'Il nuovo format è vincente'

26/09/2016 - Edizione di successo per Pane Nostrum. La Festa internazionale del pane, al suo sedicesimo anno, ha raccolto un largo consenso sia del pubblico che dei professionisti. Molto importante la svolta data alla manifestazione verso la formazione e la valorizzazione dell’intera filiera del pane.

I sedici corsi organizzati con alcuni dei migliori panificatori italiani - Antonio Cipriani, Antonio Laudati, Claudio Marcozzi, Gianmaria Giorgetti, Giuliano Pediconi, Ivan Signoretti, Jonathan Trombini, i cuochi della comunità di San Patrignano e il maestro dei maestri Piergiorgio Giorilli - hanno registrato il tutto esaurito con ben 328 paganti. Migliaia le presenze in piazza Del Duca nei quattro giorni di manifestazione, con il boom di ieri pomeriggio con stand e aree vendita piene di persone.

“Il successo di questa sedicesima edizione di Pane Nostrum - afferma il sindaco Maurizio Mangialardi - conferma il grande fascino che l’arte bianca continua a esercitare e, più in generale, la crescente importanza del settore agricolo nelle prospettive di crescita del territorio, attraverso la valorizzazione dei prodotti di qualità e della filiera corta, anche in chiave turistica. Molto funzionale la nuova disposizione degli spazi, in particolare con lo Street Food collocato in via Oberdan e via Chiostergi e l’area vendita in piazza Manni. Un grande ringraziamento va a Marche Expo e a chi, insieme a noi, ha collaborato all’organizzazione: Confcommercio Marche Centrali, Confederazione italiana agricoltori, Camera di Commercio di Ancona e Istituto Panzini. Infine, un grazie speciale va ai nostri amici panificatori giunti da Lörrach, città tedesca gemellata con Senigallia”.

Grande soddisfazione quindi per gli organizzatori, per tutti i partner istituzionali e per i due main sponsor, Molino Mariani Paolo e Moretti Forni.

“Edizione vincente che segna una svolta per la Festa del pane - dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Gennaro Campanile -. Abbiamo puntato sulla formazione per alzare la qualità dei prodotti, sia quelli fatti in casa che quelli dei panificatori. In questo modo diffondiamo la cultura dell’arte bianca che permette pure una maggiore valorizzazione di tutta la filiera del pane”.

Sull’aspetto formativo di Pane Nostrum insiste anche il direttore di Confcommercio Marche Centrali, Massimiliano Polacco: “Siamo di fronte a una nuova rinascita, dal punto di vista organizzativo e di crescita professionale. Stiamo incrementanto la conoscenza del prodotto pane sia per il cliente, che per i professionisti, seguendo due filoni: la creazione di nuove imprese di pasticceria e panificazione e l’aggiornamento professionale degli imprenditori. Un grande progetto di rilancio che tocca l’organizzazione aziendale e le nuove tecnologie a disposizione”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2016 alle 15:12 sul giornale del 27 settembre 2016 - 515 letture

In questo articolo si parla di attualità, pane nostrum, senigallia e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBBI





logoEV