A Pane Nostrum il maestro indiscusso dell’arte bianca, Piergiorgio Giorilli

24/09/2016 - Arriva domenica 25 settembre a Senigallia un vero e proprio ambasciatore della gastronomia italiana nel mondo e maestro indiscusso dell’arte bianca. Piergiorgio Giorilli è, per la prima volta, ospite di Pane Nostrum.

Figlio d’arte, con una esperienza professionale ultracinquantennale, porta la sua conoscenza come docente al corso professionale, con rilascio dell’attestato per i partecipanti, organizzato da Confcommercio Marche Centrali per i professionisti. Conosciuto e stimato in campo internazionale, con numerosi riconoscimenti ottenuti, Giorilli spazia dal campo della panificazione ai lievitati con proposte innovative, sia nel dolce che nel salato. Per la sua attività nel 1986 è stato nominato Cavaliere della Repubblica e nel 2007 commendatore ed è, oggi, coautore e autore di autorevoli testi sulla panificazione.

Il suo intervento è previsto alle 10.30, nel cortile della biblioteca. Alla giornata di formazione, che prosegue anche nel pomeriggio, ha aderito il presidente nazionale Assipan (Associazione Italiana Panificatori), Claudio Conti.

Oltre ai professionisti, gli amatori trovano numerose proposte formative con sei differenti laboratori (a numero chiuso), dalla panificazione alla pizza fino ad arrivare al panettone. Si inizia alle 9.30 nell’aula Molino Mariani Paolo con i pizza chef della pizzeria di San Patrignano, Massimo Bertoia e Stefano Folco, che spiegano la preparazione della stirata romana.

Ancora pizza con Ivan Signoretti alle 11.45, mentre nel pomeriggio Antonio Cipriani suggerisce cosa fare per realizzare un pane morbido o croccante. Alle 18.30 focus sul panettone con il maestro pasticciere Claudio Marcozzi, mentre alle 19.30 nell’aula Moretti Forni c’è il maestro panificatore Gianmaria Giorgetti, che mostra il lievito naturale in tre forme: solido, liquido e biga. Si chiude alle 21 con Cipriani che, nell’aula Molino Mariani Paolo, offre consigli su come panificare dolcemente.

Nel pomeriggio due casi aziendali di locali di successo: alle 16 quello del Newport di Rimini, diventato famoso per lo Street Food Royal e per l’after dinner, con il pizza chef Gianmaria Giorgetti e alle 17 quello della pasticceria Il Picchio di Loreto, a cui il Gambero Rosso ha dato 86 punti e 2 torte.

Di natura storica i due convegni serali, nel cortile della biblioteca. Alle 18.30 la storica dell’arte Annapia Giansanti parla di pane, focacce e dolci nell’antichità fino al medioevo, con la conclusione curata dal Molino di Nino sul Libum, il pane dei romani. Prevista anche una degustazione.

Nella zona dei forni a cielo aperto, dalle 10 alle 23, si impasta, si cuoce e si assaggia il pane tra i mille consigli dei maestri panificatori Giuliano Pediconi, Pierberardo Lucini e Jonathan Trombini. Stesso orario per gli oltre 50 stand di produttori e dello Street Food da chef. Tra gli intrattenimenti, nei giardini della Rocca Roveresca, i tiri di precisione e da guerra con la compagnia dei Balestrieri di Veleno A.S.D. e l’approccio all’equitazione con i pony a cura del circolo ippico Valcesano. Alle 17.30, al Foro Annonario, l’esibizione musicale della Banda Città di Ostra.

Domenica di apertura anche per il Museo di storia della mezzadria (10-13), quello di Arte moderna dell’informazione e della fotografia (10-13 e 14-18) e per la Pinacoteca Diocesana di Arte Sacra (21-24).

Realizzata da Marche Expo, Pane Nostrum è organizzata e promossa dal Comune di Senigallia, da Confcommercio Marche Centrali e C.I.A. - Confederazione Italiana Agricoltori - e con il contributo della Camera di Commercio di Ancona.

Per informazioni e prenotazioni tel: 346/0684236, mail info@panenostrum.com .

 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2016 alle 20:26 sul giornale del 26 settembre 2016 - 1576 letture

In questo articolo si parla di attualità, pane nostrum, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aByU





logoEV